La Vespa chiama al raduno. L’ufficio turistico risponde: "Interesse per i world days"

Mentre la città si prepara al grande evento di aprile, gli amanti della mitica due ruote iniziano ad organizzarsi per arrivare in Valdera.

Mancano quattro mesi al maxi evento che radunerà a Pontedera gli appassionati dell’iconica Vespa. Già iniziano a fioccare le prime richieste all’ufficio turistico Valdera su dove alloggiare, se vi sono camper, quali sono gli agriturismi e gli alberghi in zona. Alcune strutture ricettive sono già sold out. Un evento che dal 18 al 21 aprile porterà linfa vitale al settore turistico della zona. Non solo cultori della mitologica Vespa, ma anche intere famiglie che iniziano a chiedere informazioni sugli alloggi per partecipare al Vespa world days. E si profila un’affluenza, a Pontedera, da tutto il globo.

"Una edizione del raduno che racconta quanto la Vespa sia radicata nel suo territorio e che abbiamo accolto, da subito, con grande entusiasmo - sottolinea il sindaco Matteo Franconi - Stiamo lavorando sulla parte organizzativa per accogliere al meglio le migliaia di appassionati che arriveranno da tutto il mondo. Abbiamo dei feedback veramente positivi su un evento che riguarderà Pontedera e un territorio più vasto e che, da subito, pochi giorni dopo l’annuncio, aveva di fatto già mosso numeri importanti sul fronte dell’accoglienza proprio sull’intera area"". Strutture ricettive della zona e della Valdera già sold out per quel periodo sono il "miglior segnale di quanto il Vespa World Days sia una spinta per il movimento turistico - riprende Franconi - Mi preme sottolineare che l’evento arriva nel 2024 quando ricorreranno i 140 anni dalla fondazione di Piaggio e i 100 dall’insediamento dello stabilimento di Pontedera E il Vespa World Days 2024 a Pontedera è un riconoscimento al lavoro fatto in questi anni dal Vespa Club locale, con i raduni e i diversi appuntamenti che ci hanno via via coinvolto e un omaggio alla nostra comunità, ai tanti uomini e donne pontederesi che hanno contribuito a costruire il mito. Ultima cosa che voglio ricordare è che il logo della manifestazione è già stato installato alla rotatoria di ingresso della Fi-Pi-Li, a fissare bene quello che per il territorio sarà un vero e proprio evento che ci proietterà in una dimensione di grandissimo prestigio".