Il gran successo del carnevale. Tra nuovi carri e tante maschere

Il carnevale di San Miniato Basso, organizzato dalla Casa Culturale, ha registrato un grande successo con la partecipazione di numerosi bambini e famiglie. La manifestazione, giunta alla sua 46ª edizione, ha visto anche l'introduzione di un nuovo carro dedicato alla balena di Pinocchio. Inoltre, il paese celebra il suo centenario con diverse iniziative storiche e culturali.

Ancora un successo per uno dei carnevali dei bambini più gettonati del Comprensorio del Cuoio. E’ il carnevale di San Miniato Basso che va in scena nella zona della Casa Culturale e che viene preparato, ogni anno, da decine e decine di volontari. Domenica scors è stato baciato da una bella giornata con un clima mite, ed ha visto la presenza dio tanti i bambini con le famiglie. C’è stata anche una curiosia ed apprezzata novità: era presente pure il nuovo carro dedicato alla balena di Pinocchio e domenica ci sarà il gran finale. Infatti la finalissima del 2024 sarà l’11 febbraio: ultima sfilata con tutti i carri dei precedenti corsi. Alle 16.30 Pinocchio (simbolo, vanto e nome del paese) sarà "lanciato nello spazio", come vuole la tradizione. L’usanza di legare il burattino a dei palloncini deriva dalla convinzione che Collodi abbia visitato San Miniato ed a questi luoghi si sia ispirato per scrivere la favola più famosa del mondo. La manifestazione, giunta alla sua quarantaseiesima edizione, è organizzata dalla Casa Culturale San Miniato Basso in collaborazione con il Comune di San Miniato. Quest’anno, poi, va ricordato è un anno speciale per San Miniato Basso. Il paese compie cent’anni. Era il 9 giugno 1924 infatti, quando l’amministrazione comunale di San Miniato decretò la nascita di una frazione unica, nella pianura a valle della storica città, unendo le località del Pinocchio, Casenuove e Ontraino. Per questo evento sono pronte tante iniziative: la realizzazione di una mostra di documenti storici e fotografie, una rievocazione storica, il restauro della lapide esposta sull’incrocio fra la Tosco Romagnola, via Aldo Moro e viale Marconi e la realizzazione anche di uno speciale annullo filatelico. Un comitato è già al lavoro.