Peccioli sui mitici maxischermi di Times Square: lo spot che porta la città a New York

Il Comune: "Siamo atterrati direttamente nel cuore di Manhattan".

Peccioli, 21 febbraio 2024 – E’ Icona. Emblema dell’ombelico del mondo. Quinta entrata nell’iperuranio di un immaginario che appartiene a chiunque. Film, foto, notizie. Tutto ruota intorno a ciò che non è un luogo, ma il prodotto di un immaginario collettivo.

E qui la scena è conosciuta in tutto il globo. Ed è in questo palcoscenico, Times Square, la croce del mondo, che da ieri troneggiano le immagini di Peccioli. sui maxi

Due momenti del "passaggio" del video a Times Square
Due momenti del "passaggio" del video a Times Square

schermi I Giganti di Peccioli sparati in mezzo ai grattacieli di Times Square, aprono la mostra "Trash to Beauty", nell’ipertrofica frenesia di una metropoli che non si ferma mai.

"Abbiamo pensato a lungo a come concludere questo meraviglioso conto alla rovescia. Al modo migliore per celebrare mesi e mesi di lavoro dell’intero Sistema Peccioli per allestire una mostra a New York e farvi partecipare il maggior numero di cittadini pecciolesi.

Alla fine il modo migliore ci è sembrato proprio questo: far volare i nostri Giganti sopra l’Oceano Atlantico e farli atterrare direttamente nel cuore di Manhattan, come guardiani della nostra comunità e testimonial del nostro territorio" sottolinea l’amministrazione comunale.

Un video sparato nel cuore della Grande Mela, nel quale si vede il borgo di Peccioli, alcune delle sue opere d’arte contemporanea, la sua passerella Endless Sunset e ovviamente i suoi Giganti è stato proiettato sul mega schermo del grattacielo TSX Broadway.

Palazzo in mezzo alle mille luci di Times Square e ai taxi gialli nel traffico della metropoli americana che ospita anche lo storico Palace Theatre. Anche per gli 80 pecciolesi presenti durante questa proiezione in grande stile, alle 18, ora di New York (per il fuso orario la notte appena trascorsa), all’Istituto Italiano di Cultura il conto alla rovescia si concluderà.

E ci sarà il taglio del nastro della mostra "Trash to Beauty" curata da Brett Littman. L’artista ha pensato agli spazi espositivi unendo vari elementi che vanno dagli eventi culturali alle infrastrutture civiche passando per le energie sociali, gli aspetti ambientali e tutti gli elementi che compongono il mosaico del Sistema Peccioli. Un viaggio, raccontato anche al pubblico americano.