Carabinieri
Carabinieri

Casciana Terme (Pisa), 22 gennaio 2020 - Hanno fatto esplodere lo sportello bancomat di una filiale della Cassa di risparmio di Volterra, nel centro di Casciana Terme, e poi sono fuggiti in auto con un bottino di 36mila euro.

L'episodio, sul quale indagano i carabinieri della compagnia di Pontedera, è avvenuto la scorsa notte e secondo gli inquirenti i banditi erano professionisti. Le immagini della videosorveglianza hanno ripreso tre uomini che hanno agito a volto coperto e indossando guanti per non lasciare impronte. I malviventi hanno utilizzato la tecnica della "marmotta" per far saltare la cassaforte, introducendo una robusta quantità di esplosivo collegato a un innesco elettrico e una volta divelta la cassa si sono impossessati del denaro contenuto all'interno prima di allontanarsi in auto facendo attenzione a non far riprendere la targa del veicolo dalle telecamere durante la fuga.

L'esplosione ha creato apprensione tra i residenti e causato danni piuttosto ingenti alla banca ma non strutturali all'edificio che la ospita.