Il gol di De Cenco (foto Lotti/Germogli)
Il gol di De Cenco (foto Lotti/Germogli)

Pontedera, 3 novembre 2019 - Il Pontedera batte 2-1 l'Arezzo, che sul campo avversario non vince dal 1996-97 e schizza in solitudine al secondo posto in classifica candidandosi come la principale antagonista del battistrada Monza, avanti di 7 punti. La squadra di Maraia ha faticato non poco per avere ragione di un avversario che avrebbe meritato qualcosa di più per quanto fatto vedere sul piano del palleggio e penalizzato dall'aver dovuto giocare il secondo tempo in dieci per l'espulsione del portiere Pissardo (toccata la palla con le mani fuori dall'area di rigore) poco prima dell'intervallo.

A scattare per primi, in un derby (il numero 35) emozionante, sono stati proprio i padroni di casa, con un'inzuccata del ventenne Serena (primo centro) .rimediata però neppure dieci minuti più tardi da un'altra conclusione aerea di un altro ventenne, Gori. Nella ripresa, nonostante l'uomo in meno, l'Arezzo ha continuato a spingere creando qualche situazione di pericolo, ma a una manciata di minuti dal fischio finale una rovesciata di De Cenco su assist di Mannini ha riportato il Pontedera in avanti, regalando alla sua squadra una settimana da vice-capolista. Domenica prossima i granata sono ospiti dell'Albinoleffe.

Il tabellino

PONTEDERA-AREZZO 2-1

PONTEDERA (3-5-2): Mazzini; Risaliti, Benassai (25' st Cigagna), Ropolo; Pavan, Barba, Caponi (9' st Calcagni), Serena (25' st Bernardini), Mannini; De Cenco, Semprini (41' st Negro). A disp: Sarri, Bianchi, Giuliani, Salvi, Bardini, Bruzzo, Negro, Balloni, Danieli. All. Maraia.

AREZZO (4-4-2): Pissardo; Luciani, Borghini, Baldan, Corrado (44' st Piu); Belloni (45' pt Daga), Foglia, Tassi, Caso (33' st Rolando); Gori (33' st Cheddira), Cutolo. A disp: Mosti, Sereni, Nolan, Messina, Ceccarelli, Benucci, Raja, Volpicelli. All. Di Donato.

Arbitro: Longo di Paola.

Marcatori: pt 30' Serena, 38' Gori; st 42' De Cenco

Note: spettatori 700 circa; espulsi Pissardo al 43' pt e Sereni (dalla panchina) al 21' st; ammoniti Caponi, Gori, Ropolo angoli 2-3.