Stop ai treni Firenze-Empoli, Stella: “Pendolari arrivati da Pisa con 150 minuti di ritardo”

L’interrogazione del capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale della Toscana

Un treno

Un treno

Firenze, 4 gennaio - "I pendolari che oggi hanno viaggiato sulla linea ferroviaria Pisa-Firenze sono arrivati nel capoluogo toscano con due ore e mezzo di ritardo. Sui portali istituzionali della Regione, Toscana Notizie e In Toscana, non c'era traccia dell'intervento al cavalcavia fra Empoli e Firenze, e quindi i passeggeri come ogni mattina hanno preso il convoglio ai soliti orari, trovando la sorpresa a Empoli. Chiediamo all'assessore regionale competente per quale motivo non siano state date informazioni tempestive alle migliaia di viaggiatori che ogni giorno percorrono quella tratta". È quanto chiede, in un'interrogazione, il capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella. "Diversi passeggeri - spiega Stella - ci hanno segnalato di essere partiti da Pisa alle 8:32 con il treno regionale veloce che arriva a Firenze Santa Maria Novella alle 9:33. Stamattina, questo treno è arrivato solo fino alla stazione di Empoli, partendo da Pisa con un ritardo di oltre 30 minuti, dopo le 9:00. I passeggeri sono arrivati a Empoli intorno alle 9:30. Qui, hanno preso un treno per Castelfiorentino, dove sono arrivati alle 10:00. A Castelfiorentino i pendolari hanno trovato un pullman per Firenze che, partito alle 10:12, è arrivato nella zona della Fortezza da Basso intorno alle 12:00. Due ore e mezzo di ritardo. I viaggiatori in arrivo dalla Lunigiana sono partiti da Aulla con il treno delle 6:55, e invece delle consuete due ore e mezza, sono arrivati a Firenze dopo 5 ore. Esigiamo una spiegazione".