Problema partenze false. Estra col freno a mano

Anche a Brescia nel primo periodo i giri del motore sono stati troppo bassi

Problema partenze false. Estra col freno a mano
Problema partenze false. Estra col freno a mano

Il primo dei tre test consecutivi contro le big del campionato (quattro se consideriamo il doppio impegno campionato-Coppa Italia con Venezia) è andato in archivio fra notizie buone e altre meno buone per l’Estra Pistoia. Come sottolineato da coach Nicola Brienza nel post gara, fra gli aspetti positivi della sconfitta 109-90 al PalaLeonessa di Brescia ci sono sicuramente la reazione della squadra dopo il -21 rimediato nel corso del secondo periodo, che ha portato i biancorossi ad impattare due volte nell’ultima frazione e ad avere perfino in mano la palla per piazzare il sorpasso, e la crescita di Jordon Varnado. Rientrato dopo l’infortunio patito contro Milano a fine novembre che lo ha tenuto lontano dal parquet fino al match con Scafati, il classe ‘97 è stato il migliore dei suoi per punti segnati (20 con 8/12 al tiro) e per valutazione (23). Con numeri del genere e una condizione fisica in costante crescita, è lecito attendersi un ritorno nel quintetto titolare per il numero 23 dell’Estra. Anche perché, dando un’occhiate alle statistiche, pare evidente che Pistoia debba cambiare qualcosa - se non a livello di uomini, quantomeno l’approccio - in avvio di partita. Prendiamo ad esempio le ultime nove uscite, partendo esattamente dalla trasferta al Mediolanum Forum dove si è fatto male Varnado. Solamente in due occasioni (a Treviso e in casa con Pesaro), Della Rosa e compagni hanno chiuso in vantaggio il primo periodo.

Oltre alla frazione d’apertura, il problema contro la capolista Germani è stato l’ultimo quarto: nessun’altra squadra del campionato ha incassato così tanti punti come Pistoia (35) nel periodo di chiusura. Un record negativo, così come lo è a livello personale quello fatto registrare al PalaLeonessa da Payton Willis. La guardia 25enne ha siglato la miseria di 5 punti, confermando il periodo non facilissimo. Se fino alla 14° giornata il numero 0 di Pistoia viaggiava a oltre 18 punti di media, nelle ultime quattro ha realizzato appena 10,2 punti di media a gara. Occorre quindi invertire la rotta, magari già domenica contro Milano, a cui all’andata rifilò qualcosa come 31 punti.

Francesco Bocchini