Produzione di pasta
Produzione di pasta

Pistoia, 4 agosto 2020 - Si chiama Airlight ed è una innovativa trafila per la produzione di pasta, studiata e messa a punto da alcuni giovani progettisti di Pistoia, che un anno fa hanno fondato la start up Amt, con l'obiettivo di portare sul mercato un nuovo, brevettato e rivoluzionario metodo di fare pasta.

La trafila è il macchinario che dà la diversa forma alla pasta, ma in questo caso influisce anche sulla qualità. "Con questa trafila - spiega Daniele Foto, ceo e fondatore di Atm - rivoluzioniamo il mercato della pasta in Italia e nel modo, puntando sull'efficienza e sulla qualità per il consumatore finale".

Composta inizialmente da tre persone la start up Amt in pochi mesi è cresciuta riunendo a sé un gruppo di lavoro formato da più di 30 professionisti tra ingegneri, ricercatori, operai, commerciali, progettisti, tecnici e consulenti. Airlight, infatti, spiega una nota, "è l'unico sistema al mondo che permette di gestire la temperatura della trafila in modo preciso ed efficace ed è particolarmente innovativo perché permette la termoregolazione delle trafile in modo capillare. Ogni singolo foro da cui esce la pasta è sottoposto a uno scambio termico e rende il prodotto trafilato più omogeneo, anche nelle trafile più grandi. Un flusso d'aria termoregolata viene iniettata nella trafila per scambiare calore con la camera interna. Un sensore comunica la temperatura della trafila al sistema elettronico che gestisce il calore e il flusso d'aria. Questo sistema permette di monitorare e gestire la temperatura, calda e fredda, in entrambi i modi e di mantenerla costante nel tempo. E' possibile selezionare diverse temperature e l'utente potrà sperimentare e determinare la sua configurazione ideale".