Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
19 giu 2022

Musica e teatro negli "Spazi Aperti" La rassegna ora scalda i motori

Il 23 giugno si parte con gli ExtraLiscio, poi avanti fino al 23 settembre. Ecco tutto il programma. Quattro appuntamenti clou per ricordare Gaber, Hack, Morricone, Pasolini. Note a Villa Stonorov

19 giu 2022
In cartellone anche «Brindisi a casa Schumann!» con il trio Vox
In cartellone anche «Brindisi a casa Schumann!» con il trio Vox
In cartellone anche «Brindisi a casa Schumann!» con il trio Vox
In cartellone anche «Brindisi a casa Schumann!» con il trio Vox
In cartellone anche «Brindisi a casa Schumann!» con il trio Vox
In cartellone anche «Brindisi a casa Schumann!» con il trio Vox

Dal tributo alla storia del cinema italiano in una sinfonia di suoni dall’inconfondibile firma, quella del maestro Ennio Morricone, passando per un altro grande intellettuale del nostro tempo, Pasolini, al quale l’affabulatore Ascanio Celestini immagina di dedicare un museo. E poi ancora musica e spettacolo in tutte le declinazioni, a partire dagli Extraliscio, primi ad aprire il cartellone estivo (23 giugno) con il loro originalissimo punk da balera. Estate vuol dire ormai da tre anni "Spazi aperti", la rassegna promossa dall’Associazione teatrale pistoiese che fino al 23 settembre popolerà con la sua proposta cinque diversi spazi, Fortezza Santa Barbara, Villa Stonorov, Fabroni, Bolognini e Funaro, per quattordici serate all’insegna della cultura.

Dopo il live degli Extraliscio del 23 giugno alla Fortezza Santa Barbara, dedicato al nostro collega Michele Manzotti recentemente scomparso, "Spazi aperti" propone ancora quattro eventi-spettacolo, spalmati tra agosto e settembre. Ecco quindi l’omaggio a Giorgio Gaber il 2 agosto in Fortezza a cura dello scrittore e drammaturgo Stefano Massini dal titolo "Quando sarò capace di amare. Massini racconta a Gaber" tra echi e rimandi suggeriti dall’Oma-Orchestra Multietnica di Arezzo che proporrà brani di Gaber e Luporini, arrangiati da Enrico Fink.

Ginevra Di Marco e Francesco Magnelli racconteranno Margherita Hack: a cento anni dalla nascita dell’astrofisica, in scena "Questo grande villaggio globale" (martedì 23 agosto, 21.15, Fortezza Santa Barbara). Con loro anche Andrea Salvadori e, ospite speciale della serata, Cristina Donà.

La Cinema Ensemble Grand Orchestra, quaranta elementi diretti da Simone Giusti con la partecipazione del soprano Costanza Gallo, sarà ospite il 25 agosto, ancora in Fortezza, nella serata "Tributo a Morricone Film History", spettacolo per la regia di Emiliano Galigani che ripercorre le tappe salienti della folgorante carriera del maestro compositore. "Museo Pasolini" (9 settembre, Fortezza Santa Barbara) è il titolo invece dello spettacolo che vedrà Ascanio Celestini raccontare l’uomo e l’intellettuale attraverso le testimonianze di chi l’ha conosciuto, ma anche di chi l’ha immaginato, amato e odiato.

Ampio spazio poi anche alla parte musicale per il cartellone "L’antidoto" con quattro serate, due nel parco di Villa Stonorov e le restanti due nel giardino di Palazzo Fabroni, mentre settembre sarà il mese di "Teatri di confine", rassegna dedicata alla scena contemporanea. Ultime due serate il 20 settembre a Palazzo Fabroni con "Evocazione del poeta Giuliano Scabia con straordinaria apparizione de Il Diavolo e del suo angelo" e il 23 al Bolognini "La Gaia Scienza - La rivolta degli oggettii" di Vladímir Majakóvskij.

linda meoni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?