Il presidente del Lions Club Pescia Francesco Bellandi
Il presidente del Lions Club Pescia Francesco Bellandi

Alla fattoria Settepassi, nella grande sala con i bellissimi addobbi floreali realizzati dalla pittrice Dania Picchi, si è tenuta la cerimonia di apertura dell’annata sociale 2020-21 del Lions Club di Pescia. Il presidente Francesco Bellandi dopo aver presentato ai soci del Lions Club ed agli ospiti, la squadra che lo affiancherà durante il proprio mandato, ha illustrato il programma soffermandosi sui diversi services previsti al servizio dell’intera collettività. Antonio Grassotti è segretario, Daniela Lari, tesoriere. Cerimoniere è Nicola Gentili, censore Stefano Latini e addetto stampa Rita Elia. Il programma tradizionale che si declina attraverso conferenze, incontri pubblici, raccolte di materiali, si propone di raccogliere risorse seguendo le linee tematiche del Lions International che ha come sfide i giovani, la salute, l’aiuto alle comunità più vulnerabili, nonché la protezione dell’ambiente. "La parola magica che ci deve sempre guidare è Servizio – ha detto Bellandi – . Ognuno dei soci svolge un compito fondamentale al servizio del Club in modo che il Club, a sua volta possa svolgere un Servizio più grande nella società, sostenendo i deboli". Sono poi intervenuti i soci Alessandro Taddei e Luca Biscioni per riferire sul service per il diabete. Erano presenti alla serata ed hanno portato il loro saluto al Club il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Pescia Francesco Marraccini e il presidente di circoscrizione Fabrizio Tardelli.