Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
30 apr 2022

I "Dialoghi di Pistoia" con Saviano e Maraini Un’edizione record per il grande ritorno

Dagli Stati Uniti l’antropologo James Clifford. Per la prima volta alcuni appuntamenti anche a Pescia. Intesa e Regione sponsor

30 apr 2022

Un’edizione se possibile ancora più ricca, di ospiti e di contenuti, che porterà il contatore degli eventi complessivi di questi tredici anni a quota 417, per 400 ospiti e presenze totali che sfondano prepotentemente il muro delle 200mila. È forte più che mai il festival "Dialoghi di Pistoia" - questa la nuova dicitura del festival di antropologia contemporanea - che riempirà ancora una volta le piazze come in tempi "non covid" (con l’unica accortezza dell’utilizzo delle mascherine: la totalità degli incontri si svolge infatti al chiuso) dal 27 al 29 maggio, con in calendario ben 24 appuntamenti (e possibili repliche pronte all’annuncio) e un paio di significative novità. La prima: da quest’anno alcuni degli eventi si svolgeranno anche a Pescia. La seconda: il festival si fa più forte, beneficiando per la prima volta dei contributi di Intesa San Paolo e Regione Toscana. Tra i nomi degli ospiti alcuni dei più illustri studiosi italiani e un super relatore in arrivo dagli Stati Uniti, James Clifford (28 maggio), tra i più autorevoli antropologi al mondo, assieme a quelli più vicini al grande pubblico come Roberto Saviano (28 maggio, 18.30), la ‘militante gentile’ Dacia Maraini (28 maggio, 21.30) alla quale va il Premio Internazionale 2022 dei Dialoghi, la giornalista Concita De Gregorio (27 maggio, 21.30), la bravissima Anna Bonaiuto (al Pacini di Pescia il 27 maggio), il noto semiologo Stefano Bartezzaghi (28 maggio, 12) e Lella Costa (29 maggio, 18.30). Tanti i ritorni come quelli di Favole, Di Paolo, Pievani e Aime, assieme anche a nomi nuovi da scoprire nel programma appena pubblicato (www.dialoghidipistoia.it) tutti riuniti attorno a un comune denominatore, quello del "Narrare", perché la narrazione ci rende esseri umani, perché noi siamo il prodotto di ciò che si è saputo narrare. A salutare questo lancio c’erano ieri a Palazzo de’ Rossi ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?