Il funerale di Roberto Maltinti (Luca Castellani/FotoCastellani)
Il funerale di Roberto Maltinti (Luca Castellani/FotoCastellani)

Pistoia, 11 settembre 2019 - C'erano tutti, sportivi e non, autorità e civili, tutti coloro per i quali lui era stato "il" presidente. Folla commossa questa mattina in San Francesco per l'addio a Roberto Maltinti, ex presidente della Pistoiese e del basket di casa, morto a 71 anni a causa di un infarto nella notte tra domenica e lunedì. Un lutto che ha colpito la città intera, particolarmente legata alla figura di Maltinti, che è stato anima e cuore delle due maggiori realtà sportive cittadine. Uomo di grande umanità e passione sportiva sincera, ha amato la città in silenzio ed è proprio per questa sua umanità che i tifosi di ieri e di oggi insieme ai giocatori, sia del calcio che del basket, lo hanno sempre ritenuto "il" presidente e non "un" presidente. 

Tantissima la gente che ha voluto essere presente al funerale stamani, così come tanta era stata quella arrivata alle cappelle del commiato tra lunedì e ieri per rendere omaggio a Maltinti. Dopo la cerimonia, commossa e sentita, celebrata da don Baronti, la salma è stata accompagnata al cimitero di Valdibrana per la sepoltura.