Pistoia, Palazzo comunale dall'alto
Pistoia, Palazzo comunale dall'alto

Pistoia, 28 novembre 2020 - Il Comune di Pistoia ha aderito alla Festa della Toscana, giunta quest'anno alla ventesima edizione, illuminando le logge del Palazzo comunale in piazza del Duomo con luci bianche e rosse, colori simbolo della Toscana. A causa dell'emergenza sanitaria, l'edizione 2020 si svolgerà senza iniziative e manifestazioni in presenza.

Per celebrare, comunque, questa ricorrenza il presidente del Consiglio Regionale, Antonio Mazzeo, ha chiesto alle amministrazioni di illuminare un monumento di particolare pregio della città, un gesto per rappresentare unione e vicinanza fra le istituzioni della regione e un messaggio di speranza per tutti i cittadini. Le celebrazioni per la Festa della Toscana 2020, si apriranno con la visita del presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, al Santuario di Montenero (Livorno). Alle 9 di lunedì 30, insieme al vescovo di Livorno, Simone Giusti, l’omaggio alla Madonna delle Grazie protettrice della Toscana, poi la visita alla sala dove sono custoditi tutti gli stemmi dei Comuni toscani. La successiva apertura solenne della festa con interventi di David Sassoli, Eugenio Giani, Antonio Mazzeo e della scrittrice Elena Favilli saranno trasmessi in diretta su Rtv 38, sul sito del quotidiano La Nazione, in streaming sul sito istituzionale del consiglio, sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del parlamento toscano. 

La Festa della Toscana è stata istituita nel 2000 per ricordare il 30 novembre del 1786 quando la Toscana adottò un nuovo codice penale in cui, per la prima volta al mondo, si decretava l'abolizione della pena di morte. Così alle 19 molti comuni della Toscana, accogliendo l’invito del presidente Mazzeo, illumineranno di bianco e di rosso i loro principali monumenti. La staffetta dell’accensione vedrà il presidente del Consiglio a Pisa, in piazza dei Miracoli, per l'illuminazione della Torre pendente. Il testimone passerà poi al presidente della Giunta a Firenze dove, oltre al palazzo del Pegaso, saranno illuminate anche le Porte d'ingresso alla città. Chiuderà Volterra dove il sindaco colorerà di rosso e bianco il palazzo dei Priori, così da dare una spinta ideale di tutta la Toscana alla corsa che la città sosterrà per la designazione a capitale della cultura italiana 2022.