di Francesco Bocchini Pistoia prova a fare rima con Europa e opportunità per i giovani che sognano di vivere un’esperienza formativa fuori dall’Italia. Giovani che a partire da quest’oggi e per due giorni alla settimana (venerdì appunto, dalle 9 alle 13, e martedì, dalle 15 alle 19) avranno a disposizione presso l’atrio della biblioteca San Giorgio un nuovo servizio per l’informazione e l’orientamento alla mobilità verso i Paesi dell’Unione europea appunto. Si chiama...

di Francesco Bocchini

Pistoia prova a fare rima con Europa e opportunità per i giovani che sognano di vivere un’esperienza formativa fuori dall’Italia. Giovani che a partire da quest’oggi e per due giorni alla settimana (venerdì appunto, dalle 9 alle 13, e martedì, dalle 15 alle 19) avranno a disposizione presso l’atrio della biblioteca San Giorgio un nuovo servizio per l’informazione e l’orientamento alla mobilità verso i Paesi dell’Unione europea appunto. Si chiama Punto Eurodesk ed è stato inaugurato mercoledì alla presenza del sindaco Alessandro Tomasi, della vice sindaco Anna Maria Celesti, dell’assessore Alessandro Sabella, della dirigente del servizio Personale e Politiche di inclusione sociale Chiara Pierotti e della responsabile delle biblioteche comunali Maria Stella Rasetti. Lo sportello sarà gestito dagli operatori specializzati delle società cooperative Pantagruel, Saperi Aperti, Arkè, pronti a rispondere alle domande degli studenti e ad aiutarli nel caso in cui volessero avviare un percorso di studi, di lavoro o di volontariato all’estero.

"Siamo particolarmente orgogliosi di questo nuovo servizio, che offrirà ai giovani pistoiesi l’opportunità di prepararsi concretamente a possibili scelte di vita che oggi le limitazioni connesse alla pandemia permettono solo di immaginare, proiettandosi all’interno dei numerosi progetti di mobilità transnazionale che l’Europa mette a disposizione", il commento di Tomasi. Gli fa eco Celesti.

"L’apertura di questo Punto Eurodesk rappresenta un simbolo di speranza e fiducia nel futuro, permettendo a tanti ragazzi pistoiesi di cominciare a guardare al di là dei vincoli che la pandemia ha imposto a tutti noi", sottolinea l’assessore alle Politiche di inclusione sociale. "Il Punto Eurodesk garantirà ai giovani importanti opportunità di tirocinio, studio, lavoro, volontariato e accesso ai finanziamenti", aggiunge l’assessore alle politiche giovanili Sabella. Non casuale la scelta della biblioteca come sede dello sportello: l’obiettivo infatti è quello di intercettare il numero maggiore possibile di studenti.

Gli operatori responsabili saranno inoltre presenti da settembre per degli info days nelle scuole pistoiesi per far conoscere l’iniziativa, che permetterà ai ragazzi anche di avanzare delle proposte. Per informazioni e prenotazioni, è possibile chiamare, in questi orari, al numero telefonico 0573 371 431.