"Di cena in (s)cena: la Caffetteria del Funaro riapre con una proposta insolita!"

La Caffetteria del Funaro offre una serata di cena con piatti della tradizione rielaborati con fantasia, a un prezzo fisso di 30 euro. Prenotazioni per piatti vegetariani. Aperitivi e merende dal lunedì al giovedì. Prossimi appuntamenti con l'Emanuele Parrini Quartet.

Metti una sera a cena in un contesto solitamente prestato ad altro, che piace per la bontà della proposta ma anche per l’insolito abbinamento. Tornano alla Caffetteria del Funaro le serate con "Di cena in (s)cena": dal 26 ottobre, tutti i giovedì sera, appuntamento con i piatti della tradizione rielaborati con fantasia dal cuoco Luca De Caroli. La proposta pensata dallo chef è un menu uguale per tutti a un prezzo fisso di 30 euro dall’antipasto al dolce. Su prenotazione sarà possibile consumare anche piatti vegetariani. Si comincia dunque il prossimo giovedì, tutti a tavola dalle 19.30 negli spazi di via del Funaro 16, con un primo menu che prevede purè di fave con cicoria saltata, orecchiette alle cime di rapa, rana pescatrice alla tarantina e, a chiudere gelato con i frutti di bosco caldi. Prossima cena in programma il 2 novembre, con in carta tartara al profumo di tartufo, fusilli allo stracotto, seconda portata "Quando l’Abruzzo incontra il Piemonte" e deliziosi bomboloncini ad addolcirsi. La Caffetteria del Funaro resterà aperta per aperitivi e merende dal lunedì al giovedì dalle 16 alle 21 e anche il venerdì, il sabato e la domenica, in presenza di spettacoli a partire da un’ora prima degli stessi. È gradita la prenotazione chiamando lo 0573.977225 o scrivendo alla mail [email protected]. Tra i prossimi appuntamenti de La via del Funaro, venerdì 27 (ore 20.45) "Animal farm-La fattoria degli animali" con l’Emanuele Parrini Quartet composto da Emanuele Parrini al violino, Beppe Scardino (sax baritono, clarinetto basso, flauto), Giovanni Maier (contrabbasso) e Andrea Melani (batteria), featuring Xavier Iriondo.

l.m.