Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Boom di servizi alla Misericordia di Montale

L’associazione festeggia i 50 anni il 22 maggio con dati positivi: "Nel 2021 c’è stato un aumento del fatturato di quasi il 50 per cento"

Bilancio da record per la Misericordia di Montale nel 2021 con un aumento del fatturato di quasi il 50 per cento (49,39% per l’esattezza) e una crescita esponenziale dei servizi che la colloca al secondo posto in provincia dietro soltanto la Misericordia di Pistoia e davanti ad associazioni anche molto più grandi. I dati, definiti "impensabili solo qualche anno fa" dal presidente Massimiliano Pieroni, sono stati esposti all’assemblea dei soci dal direttore dei servizi Massimiliano Corrieri in occasione dell’approvazione del bilancio consuntivo del 2021. Nel periodo del Covid, che ha segnato per molte associazioni un arretramento, la Misericordia di Montale ha spiccato il volo.

"Ci siamo impegnati tutti nella riorganizzazione dell’associazione – ha spiegato Corrieri – e questi sono i frutti". Tra le 57 associazioni di volontariato in provincia di Pistoia la Misericordia di Montale è quella che è cresciuta di più in termini di fatturato (cioè come introiti derivanti da servizi svolti per l’Asl): da 286mila a 425mila euro con un incremento di 140 mila euro rispetto all’anno precedente. Il fatturato deriva dal numero di servizi effettuati: 16,476 in tutto, nei quali sono state trasportate 21.119 persone. L’associazione montalese arriva nel modo migliore a tagliare il traguardo dei 50 anni di vita che sarà celebrato il prossimo 22 maggio.

"E’ stato un anno davvero importante – ha sottolineato il presidente Massimiliano Pieroni – e ho ricevuto i complimenti a livello regionale e anche nazionale, sono orgoglioso del lavoro svolto dai nostri volontari e dai nostri dipendenti". Pieroni ha ricordato l’attività svolta durante la pandemia, in particolare il servizio compiuto per diversi giorni a Bergamo, e quella più recente di sostegno ai profughi della guerra in Ucraina con il trasporto di due donne ferite dall’aeroporto di Bologna all’ospedale di Careggi.

"Siamo gli unici in provincia di Pistoia – ha aggiunto il presidente – ad effettuare un trasporto con medico a bordo e curiamo la formazione del servizio civile per l’intera realtà provinciale". Tra i programmi futuri Massimiliano Pieroni ha indicato l’acquisto di una nuova ambulanza e l’ampliamento dell’impianto fotovoltaico già esistente e già completamente ammortato grazie al recupero energetico.

Anche il bilancio contabile è in perfetto ordine come ha rilevato il revisore dei conti ragionier Roberto Meoni che si è complimentato con la struttura responsabile del bilancio in particolare la volontaria Ilaria Rizzo e il direttore amministrativo e segretario Massimo Martorana. Nei trasporti sanitari di emergenza la Misericordia ha impiegato un veicolo e 28 volontari, nei trasporti sanitari e servizi ordinari 12 mezzi e 20 volontari, nei trasporti sociali 8 mezzi e 22 volontari.

Giacomo Bini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?