Controlli del carabinieri (foto di repertorio)
Controlli del carabinieri (foto di repertorio)

Pisa, 17 giugno 2019 - Nell’ambito dei servizi di controllo straordinario della zona della Stazione Ferroviaria di Pisa, concordati in sede di Comitato provinciale dell’ordine e la sicurezza pubblica e realizzati con l’impiego di personale di rinforzo inviato dal comando generale su richiesta del prefetto di Pisa, i militari della Stazione di Pisa e della Compagnia d’intervento operativo del 6° Battaglione carabinieri di Firenze hanno arrestato, nel pomeriggio di ieri, due tunisini rispettivamente di anni 30 e 33. Il primo è risultato da ricercare in quanto destinatario di un’ordinanza di sostituzione della misura del divieto di dimora con quella della custodia in carcere, emessa lo scorso 25 giugno dal Tribunale di Pisa, in quanto responsabile di plurime violazioni dell’originaria misura cautelare. Lo stesso è stato portato nella Casa Circondariale di Pisa.

Il secondo extracomunitario, notato in atteggiamenti sospetti, è stato sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di quasi 4 grammi di cocaina, suddivisa in sedici dosi, unitamente ad oltre 4 grammi di eroina, suddivisa in venti dosi, 2,5 grammi di hashish ed una somma di denaro contante pari 60 euro, provento dell’attività illecita. Condotto negli uffici di via Guido da Pisa è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del giudizio con rito direttissimo che si è celebrato ieri mattina: arresto convalidato e

Questi servizi continueranno a cura di carabinieri, polizia di Stato e Guardia di Finanza fino alla fine del mese.

Nella mattinata del 16 luglio 2019 i carabinieri della Sezione Radiomobile e della Stazione di San Giuliano Terme hanno arrestato una 49enne italiana, in esecuzione di un’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Pistoia, in quanto responsabile di furto aggravato, per fatti commessi nel luglio 2018 presso vari negozi di abbigliamento di Pistoia. Dopo le formalità di rito è stata accompagnata nella sua abitazione.