La gestione del comparto della sosta a stalli blu è stato appena esternalizzato: parliamo dell’affidamento del servizio di gestione e controllo delle aree sosta a pagamento meditante parcometri, che il Comune di Volterra ha dato nelle mani di una ditta di Padova, la Abaco Spa, per un periodo sperimentale di 18 mesi. In queste ore è scattata l’installazione dei parcometri nuovi di zecca nelle zone di Docciola (ovvero nell’area sosta e nell’area destinata ai camper), in viale dei Filosofi ed a Porta Fiorentina. Il clou della questione per il futuro degli stalli blu in città riguarderà le nuove tariffazioni, già allo studio della giunta e che dovranno fare i dovuti passaggi in giunta ed in consiglio comunale. Al momento è in corso l’installazione dei parcometri super hi-tech della ditta veneta Abaco, che si è aggiudicata la gestione del sistema sosta a pagamento: la novità più sostanziale potrebbe riguardare il parcheggio di Docciola, fino ad ora gratuito per le auto, che pare destinato a passare a pagamento. Le precise modalità ancora non sono rivelate da Palazzo dei Priori, poiché l’eventuale passaggio di questo importante polmone per la sosta da gratis a pagamento è al vaglio di un piano che sta germinando in giunta. Saranno inoltre necessari i passaggi con le associazioni di categoria. Intanto il servizio di gestione e controllo delle aree di sosta a pagamento mediante parcometri è stato affidato alla ditta Abaco Spa per l’importo di 91.334, Iva inclusa.

I.P.