Il Prater di Vienna
Il Prater di Vienna

Pisa, 27 febbraio 2017 - Una ruota panoramica, tipo Prater di Vienna, collocata a 500 metri in linea d'aria dalla Torre di Pisa. L'idea è del Comune di Pisa. Anzi è poù di un'idea, visto che è oggetto della delibera numero 18 approvata dalla giunta nel giorno di San Valentino. Ed è un'idea che ha già scatenato qualche polemica, qualche protesta, ma pure qualche apprezzamento.

L'installazione della nuova attrazione per residenti e turisti è prevista quasi a fianco del celebre campanile. Con precisione nel parcheggio di scambio di via Pietrasantina, che naturalmente sarà notevolmente ridotto. La delibera, cui sono allegati non soltanto il progetto definitvo ma anche il parere positivo della Soprintedenza, ottenuto il 10 maggio dello scorso anno.

La ruota, che praticamente potrà essere alta quanto la torre pendente (che arriva a 56 metri), non comporterebbe costi per l'amministrazione comunale (se si escludono i proventi della sosta sugli spazi che non saranno più disponibili), visto che il bando pubblicato ricerca privati che la vogliano installare e gestire, a partire dalla prossima estate. Ma anzi introiti, come spiega l'assessore comunale Salvatore Sanzo:  «Non possiamo vivere di rendita con la sola piazza dei Miracoli, dobbiamo pensare anche qualcosa di diverso e persino una grande giostra come la ruota può fare la differenza».

Al momento - bisogna precisare - si parla di un periodo di sperimentazione ed è lo stesso bando a stabilire un periodo di tre mesi. Certo non sarà facile trovare qualcuno che voglia investire per un periodo così breve, ma neppure tanto difficile visto che con molta probabilità si ipotizza già che possa essere prolungato. Una scommessa dunque, per i nuovi gestori, per l'amministrazione e per la stessa città.

La stessa delibera precisa altri risvolti positivi dalla nuova istallazione in pieno centro storico:  «In molte città in cui è stata installata una ruota panoramica si è potuto percepire un incremento di interesse, sia da parte dei residenti che da parte dei turisti, tanto da determinare positive ricadute in termini di valorizzazione dell'area ove era insediata e di percezione di nuove possibilità di svago offerte dal sistema turistico della città».

Non tutti però sarebbero dello stesso avviso, soprattutto per quanto riguarda la collocazione. Prime critiche e perplessità arrivano infatti da Italia Nostra che chiede «prudenza», aggiungendo, per voce della presidente regionale Mariarita Signorini che «la ruota del Prater è lì da secoli, mentre Londra non può essere paragonata per dimensioni a Pisa e ha inoltre un'anima molto moderna con grattacieli e grandi palazzi».