Non ce l’ha fatta il fantino Dominik: "Addio, guerriero, ora riposa"

Morto in ospedale ieri mattina dopo la caduta durante una corsa. Un minuto di silenzio all’ippodromo

Non ce l’ha fatta il fantino Dominik: "Addio, guerriero, ora riposa"

Non ce l’ha fatta il fantino Dominik: "Addio, guerriero, ora riposa"

Ha lottato fino alla fine come un guerriero, così come l’ha definito ieri sui social l’Ippodromo di Merano, Dominik Pastuszka, ma anche l’ultima estrema speranza di un miracolo si è spenta ieri alle 8 quando in medici della terapia intensiva dell’ospedale di Cisanello hanno dichiarato morto il fantino polacco che per tre giorni è rimasto agonizzante dopo la caduta in pista durante una corsa a ostacoli nella riunione di giovedì scorso all’ippodromo di San Rossore. Lo stesso triste destino di Piero Alberto Bocca, il giovanissimo fantino sardo di 22 anni morto tra anni fa in un altro incidente nello stesso impianto, pur su una pista diversa, quella riservata alle corse al galoppo: anche lui cadde durante una gara infrasettimanale e morì la domenica. E Merano, che era la seconda casa di Dominik, diventerà anche la sua casa per sempre. E’ qui che si celebreranno i suoi funerali nei prossimi giorni ed è qui che c’è tutto il suo mondo: ci viveva con la compagna Lisa Pobitzer Stampfl, che un anno e mezzo fa aveva dato alla luce la piccola Sofia, suggellando una bellissima storia d’amore. Ed era qui che Pastuszka lavorava con il trainer Raffaele Romano, si allenava prima di disputare gare in tutta Italia. "Era un fantino esperto e coraggioso - lo ha ricordato ieri su La Nazione - e la sua straordinaria abilità gli aveva permesso anche di gestire le cadute più brutte e che purtroppo fanno parte del nostro sport. Era un ostacolista di grandi capacità e quella di giovedì scorso a San Rossore è stata una tragica fatalità".

Ieri l’ippodromo pisano ha proseguito con la stagione di corse, 7 gare sulla pista di galoppo, bandiere a mezz’asta, nessuna intervista ai vincitori e, alla fine della terza corsa, un minuto di raccoglimento, sullo schermo gigante, inoltre, sono state trasmesse alcune foto del giovane. E, di buon mattino si è unito al cordoglio di amici e parenti del fantino polacco deceduto, condividendo sui social un post di un’amica della compagna di Pastuszka, a corredo di una bella foto in bianco e nero dell’atleta: "Alle 8.07 è morto il nostro amico circondato dall’amore della famiglia e degli amici. L’incidente e la morte di Dominik ci hanno spezzato il cuore. Chiedo a nome della famiglia di rispettare il nostro dramma". Dolore e dignità hanno espresso in questi giorni tutte le persone più vicine al fantino. Mai una parola di troppo. Compostezza e tristezza. Ora accompagneranno Dominik nell’ultimo viaggio nella "sua" Merano, dove riposerà per sempre, continuando a essere circondato dall’amore della piccolissima Sofia, di tutti i suoi cari e dei suoi amici e colleghi.

Gab. Mas.