La presentazione del progetto «Life Demo» all’area della ricerca del Cnr di Pisa
La presentazione del progetto «Life Demo» all’area della ricerca del Cnr di Pisa
Green, all’avanguardia, funzionale e ad altissima tecnologia. Il prototipo di abitazione sostenibile - "battezzato "Life Demo" – è il risultato del progetto di ricerca promosso dal Cnr-Isti di Pisa, finanziato con 850mila euro della Regione Toscana. Sarà realizzato entro il 2022 all’interno dell’Area del Cnr di Pisa – l’Area più grande del Cnr – e presenterà le dimensioni reali di un edificio: una struttura completamente autonoma, a emissioni zero e con la caratteristica peculiare di integrare il sistema edificio-impianto in un unicum...

Green, all’avanguardia, funzionale e ad altissima tecnologia. Il prototipo di abitazione sostenibile - "battezzato "Life Demo" – è il risultato del progetto di ricerca promosso dal Cnr-Isti di Pisa, finanziato con 850mila euro della Regione Toscana. Sarà realizzato entro il 2022 all’interno dell’Area del Cnr di Pisa – l’Area più grande del Cnr – e presenterà le dimensioni reali di un edificio: una struttura completamente autonoma, a emissioni zero e con la caratteristica peculiare di integrare il sistema edificio-impianto in un unicum progettuale. Per offrire semplicità e immediatezza sarà progettato secondo principi che integrano le esigenze di chi andrà a vivere, tenendo conto del "funzionamento" umano, così come definito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. "Il Cnr pisano ospiterà il dimostratore previsto dal progetto Life DeMo per poter offrire al territorio l’opportunità di verificare dal vero le buone pratiche sviluppate nel corso delle attività. D’altra parte l’Area della Ricerca ha già una consolidata esperienza nel campo dell’ingegneria del legno per aver ideato e realizzato all’interno del Campus una sopraelevazione esclusivamente con tecnologia X-Lam, esempio di innovazione sostenibile in ogni aspetto realizzativo quale, durabilità, salubrità, eco-compatibilità dei materiali, sicurezza contro il sisma e il fuoco; migliorando la vivibilità dell’ambiente di lavoro, un nuovo approccio nel ripensare la città e rigenerare il paesaggio urbano, a partire dal recupero e riqualificazione ambientale ed estetica del costruito. Sarà anche un’occasione per gli istituti del Cnr e altri portatori di interessi, di attivare fruttuose collaborazioni" questo è quanto sostiene Ottavio Zirilli, direttore dell’Area della ricerca Cnr di Pisa. La formazione ed il trasferimento tecnologico sono due delle missioni affidate al Cnr, che il nostro istituto persegue da sempre in questo campo, anche attraverso il Centro di Tecnologie per la Qualità del Vivere. Questo importante progetto ci consentirà di sperimentare il percorso di tutto il ciclo di vita di una struttura edilizia nell’ottica dell’integrazione degli impianti e della sostenibilità" dice Roberto Scopigno direttore di Cnr-Isti.

Per lo sviluppo del progetto si è costituita l’Associazione Temporanea di Scopo (Ats) con la mandataria Siram Veolia, gruppo di riferimento nei servizi di gestione e ottimizzazione delle risorse ambientali, lo stesso Cnr-Isti e tre Pmi toscane "Vivere il Legno" (Poggibonsi), "Thermocasa" (Peccioli-Pisa) ed "Elettro D" (Crespina-Lorenzana). Il progetto è stato presentato in seguito alla firma della costituzione dell’Ats tra Siram Veolia, come società capogruppo, il Cnr-Isti, Vivere il Legno, Thermocasa ed Elettro D.