Amedeo Bruni (IProd), Caterina Stimola (Linari Medical) e Stefano Linari (Gruppo Linari) presentano ReallyFriend
Amedeo Bruni (IProd), Caterina Stimola (Linari Medical) e Stefano Linari (Gruppo Linari) presentano ReallyFriend
PISA Si chiama ReallyFriend, come simbolo ha una giraffa e ha l’ambizioso obiettivo di creare una rete della solidarietà, virtuale e reale, ramificata in tutto il Paese. Il primo social network italiano interamente dedicato al dono è stato sviluppato a Pisa dal Gruppo Linari (azienda specializzata nelle soluzioni tecnologiche applicate alla riabilitazione visiva) e da IProd (startup fondata nel 2019, ideatrice di un servizio cloud per l’ottimizzazione della produzione aziendale) e da qualche giorno ha debuttato sugli store di Google e Apple. La app è...

PISA

Si chiama ReallyFriend, come simbolo ha una giraffa e ha l’ambizioso obiettivo di creare una rete della solidarietà, virtuale e reale, ramificata in tutto il Paese. Il primo social network italiano interamente dedicato al dono è stato sviluppato a Pisa dal Gruppo Linari (azienda specializzata nelle soluzioni tecnologiche applicate alla riabilitazione visiva) e da IProd (startup fondata nel 2019, ideatrice di un servizio cloud per l’ottimizzazione della produzione aziendale) e da qualche giorno ha debuttato sugli store di Google e Apple. La app è stata sviluppata da Caterina Stimola, amministratrice di Linari Medical, Stefano Linari, fondatore del Gruppo Linari e Amedeo Bruni, fondatore di IProd.

"Mai come adesso abbiamo bisogno di segnali concreti di sostegno e aiuto verso chi è maggiormente in difficoltà" commenta la dottoressa Stimola, presentando i risultati dell’operazione. "Per questo motivo abbiamo voluto creare uno strumento che coniugasse la rete virtuale con il gesto concreto della donazione – continua Stimola -. ReallyFriend è totalmente gratuita sia per i beneficiari che per i donatori, trasparente e affidabile. Fondazioni, enti pubblici, associazioni e onlus possono presentare le campagne solidali con tutti i dettagli da sapere per chi intende sostenerli. La donazione può avvenire tramite bonifico bancario o via Paypal e per ciascuna operazione, il cui importo minimo è un euro, verrà rilasciata la ricevuta fiscale". Sarà possibile iniziare a donare dal 21 dicembre ma la rete è già attiva e possono accedervi anche i minori: "Abbiamo pensato che l’educazione alla solidarietà e al dono deve avviarsi fin da piccoli – precisa Stimola -. Naturalmente il gesto concreto della donazione è possibile esclusivamente per le persone maggiorenni, ma anche gli studenti delle nostre scuole possono avere l’opportunità di conoscere la app e visionare le campagne".

Quotidianamente la home di ReallyFriend verrà aggiornata con i grafici relativi agli importi raccolti dai soggetti promotori dei progetti solidali e dagli aggiornamenti relativi all’investimento delle somme incassate, che la piattaforma settimanalmente trasferirà ai promotori delle campagne senza alcun costo aggiuntivo a quelli fissati dai circuiti di credito: "Una foto o un post, come in tutti i social network che siamo abituati a utilizzare quotidianamente. ReallyFriend vuole diventare una piattaforma che unisce e che guarda lontano" sottolinea Caterina Stimola.

Ecco perché è stata scelta la giraffa come simbolo del progetto: "Grazie al lungo collo può vedere più lontano e guidare chi sta in basso – conclude Stefano Romoli, responsabile pisano di Confesercenti commentando questo importante traguardo -. ReallyFriend si candida a essere uno dei prodotti più belli confezionati nel nostro territorio".

Andrea Martino