Sindaco e consigliere Bargagna con i vertici delle associazioni animaliste
Sindaco e consigliere Bargagna con i vertici delle associazioni animaliste

Pisa, 14 ottobre 2019 - «Mai più carrozze con cavalli in piazza Duomo». E’ stato richiesto durante una riunione che si è svolta nei giorni scorsi tra alcune associazioni animaliste della città di Pisa ( N.o.g.r.a. - Nucleo operativo guardia rurale ausiliaria Pisa, Leal - Lega Antivivisezionista Pisa, O.I.P.A. - Organizzazione internazionale Protezione Animali Pisa, AnimAnimale ) e il sindaco Michele Conti. Presente anche il consigliere e capogruppo Alessandro Bargagna. I principali argomenti: oltre al nuovo regolamento Tutela Animali 2019 del Comune di Pisa in via di approvazione e prossimo all’entrata in vigore, il bando per l’affido del canile municipale, la revisione del protocollo d’intesa con le associazioni, l’apposizione di adeguata cartellonistica per chi porta a spasso un animale in città, il soccorso animali h24 su tutto il territorio comunale. Le associazioni hanno presentato anche «un interessante e innovativo progetto, per il superamento dell’utilizzo degli equidi in piazza dei Miracoli, mediante l’utilizzo di taxi/carrozzelle elettriche di ultima generazione».
«Abbiamo apprezzato l’apertura del sindaco di Pisa e del capogruppo, sui punti esposti e ci siamo rese disponibili, come già precedentemente confermato in più sedi, per una valida e continuativa collaborazione diretta», spiegano dalle associazioni. Il consigliere Bargagna, autore della mozione per l’istituzione del Garante per gli Animali, ha annunciato il desiderio di creare la “Giornata Pisana del Microchip”, dove i cittadini, non ancora in regola con le norme, «potranno regolarizzare la loro posizione, apponendo il microchip al loro amico animale e dove saranno agevolate le posizioni di famiglie indigenti con animali o singoli cittadini in difficoltà». Sul problema delle sterilizzazioni degli animali sul territorio più avanti «saranno resi noti tutti i dettagli».

È Nata  anche l’idea di creare un progetto comunale, «volto a raccogliere cibo per animali, da distribuire, secondo regole e modalità che saranno stabilite, a persone indigenti e famiglie in difficoltà con animali, in modo da ampliare e sviluppare ulteriormente, quando già stanno facendo alcune strutture di volontariato cittadino con le loro forze».


Le associazioni «si sono rese disponibile per collaborare attivamente alla realizzazione di quanto stabilito, con presenza e divulgazione anche di materiali inerenti a tutte le attività in favore degli animali». E aggiungono: «Per la prima volta dopo molti anni, si registra un interesse reale verso problematiche e situazioni che riguardano un enorme numero di cittadini Pisani».