Il Duomo di Pisa
Il Duomo di Pisa

Pisa, 24 settembre 2017 - Era il 1118 quando papa Gelasio II consacrava la Cattedrale di Santa Maria Assunta a Pisa. La Chiesa pisana ricorderà l’anniversario della dedicazione del Duomo martedì alle 18: in Cattedrale l’arcivescovo Giovanni Paolo Benotto presiederà una concelebrazione eucaristica, cui sono invitati tutti i sacerdoti della diocesi. Sarà quella l’unica Messa vespertina che, in quel giorno, sarà officiata nelle chiese della diocesi. In questa occasione l’Arcivescovo ordinerà diaconi due alunni del Seminario: Massimiliano Garibaldi della parrocchia di Cascina e Marco Teodosio Giacomino della parrocchia di Ripa. Con la celebrazione di martedì si aprirà uno speciale Anno giubilare dedicato ai 900 anni della consacrazione della chiesa-madre di Pisa.

La penitenzieria apostolica, su richiesta dell’arcivescovo Benotto e mandato di papa Francesco, ha concesso l’indulgenza plenaria a tutti coloro che, «rettamente pentiti» parteciperanno alle celebrazioni giubilari in programma fino a martedì. Potranno accogliere l’indulgenza anche quei fedeli che siano impediti «per vecchiaia, malattia o altre grave causa» a recarsi in Cattedrale, ma che intendono comunque partecipare «spiritualmente alle celebrazioni dell’anniversario, offrendo le preghiere, le sofferenze o i disagi della propria vita a Dio misericordioso attraverso Maria Santissima». In occasione dell’Anno giubilare, l’icona della beata vergine Maria di Sotto gli Organi sarà portata nelle chiese della diocesi e riaccompagnata in Cattedrale dai fedeli dei diversi vicariati. I pellegrinaggi della venerata immagine della Madonna di Sotto gli Organi avranno inizio fra un mese, dopo la festa del 25 ottobre. L’icona mariana sarà prima in Versilia, poi in Valdiserchio, a gennaio nelle Colline pisane, poi a Pontedera e nel Lungomonte, nel piano di Pisa, a Barga, infine nei tre vicariati di Pisa.