Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
26 mag 2022

Case popolari, Pd contro Lega "Una studiata cialtroneria"

26 mag 2022
Il sindaco Michelangelo Betti
Il sindaco Michelangelo Betti
Il sindaco Michelangelo Betti
Il sindaco Michelangelo Betti
Il sindaco Michelangelo Betti
Il sindaco Michelangelo Betti

E’ ancora botta e risposta al veleno tra Pd e Lega sul nuovo regolamento per l’emergenza abitativa. "Fa sorridere - afferma il sindaco Michelangelo Betti - l’ultima esternazione dell’eurodeputata Susanna Ceccardi. Da molti punti di vista", L’accusa è "di studiata cialtroneria". "Le norme del regolamento approvato a Cascina sono in buona parte simili o identiche a quelle approvate dal Comune di Pisa. E se si guarda al merito, Ceccardi sembra non distinguere tra alloggi di edilizia popolare e per emergenza abitativa. I primi vengono assegnati a lungo termine, in base a un bando, le sistemazioni per l’emergenza abitativa sono invece soluzioni temporanee, per un residente che si trova improvvisamente in mezzo alla strada per uno sfratto esecutivo o per una separazione in famiglia. Proprio per questo il criterio dei due anni di residenza è stato tolto.

Sull’argomento interviene anche Giulia Guainai, assessora alle politiche abitative, pure lei finita nel mirino degli attacchi della Lega: "Non c’è stata nessuna battaglia esclusivamente ideologica o insensata vendetta. Il regolamento di emergenza abitativa di Cascina è frutto di un’analisi accurata, uno studio dei bisogni e delle nuove emergenze che corre parallelo a numerose azioni e progetti necessari per dare diverse e calzanti risposte. Valutazioni che, come ha dimostrato anche il consiglio comunale pisano in cui si è discusso il medesimo argomento, non possono sottrarsi alle sentenze della Corte Costituzionale".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?