Cascina, Francesca Mori è la nuova coordinatrice di Avviso Pubblico

L'assessora alla legalità del Comune di Cascina è stata eletta giovedì 15 febbraio nella riunione di coordinamento.

Cascina, 18 febbraio 2014 - È Francesca Mori, assessora alla legalità del Comune di Cascina, la nuova Coordinatrice di Avviso Pubblico per la Provincia di Pisa. Mori è stata eletta nella riunione di coordinamento tenutasi giovedì 15 febbraio, a cui hanno preso parte Massimo Borghi, Coordinatore Regionale e assessore di Gavorrano; Linda Vanni, assessore di Montopoli in Val d’Arno; Sergio Di Maio, sindaco di San Giuliano Terme in sostituzione dell’assessore Cecchelli; Valentina Ricotta, vicesindaca di Calci; Flavio Tani, assessore di Calcinaia; Fabiola Franchi, assessore di Vicopisano.Nella stessa occasione, gli enti soci della provincia hanno ringraziato l’ex coordinatrice Linda Vanni per il lavoro svolto.

“Prima di tutto ci tengo a ringraziare il Coordinatore nazionale di Avviso Pubblico Pierpaolo Romani e il Coordinatore regionale Massimo Borghi per avermi accolta calorosamente – ha detto la nuova coordinatrice – Così come voglio ringraziare Linda Vanni che mi passa il testimone per l’impegno profuso in questi anni, che spero di onorare al meglio, e il mio predecessore assessore alla legalità del Comune di Cascina Fernando Mellea che tutt’oggi è pilastro nella nostra comunità per la diffusione di una cultura della legalità. Chi amministra ha il dovere di farlo seguendo i precetti di una buona politica, senza stancarsi di diffondere in diversi modi sul territorio una cultura della legalità che passa dalla formazione dei giovani alla sensibilizzazione degli adulti”.

Innanzitutto, Francesca Mori ha avvertito tutti i cittadini per il rischio di infiltrazioni mafiose in ogni contesto. “Nei nostri territori è necessario creare una solida consapevolezza che le mafie non sono un problema di altri: sono presenti anche nel nostro territorio e noi non dobbiamo sottrarci e lottare per avere un’Italia libera. Le infiltrazioni mafiose sono subdole e sono un pericolo costante che rendono necessario che l’amministrazione e la cittadinanza svolgano un ruolo di sentinella – ha aggiunto la coordinatrice per la Provincia di Pisa – Questo possiamo farlo con iniziative e collaborando con le forze dell’ordine, tenendo alta l’attenzione su fenomeni che oggi purtroppo minano la sicurezza delle vite di tutti noi. Penso all’astensione o al gioco d’azzardo, alla tutela dell’ambiente. Credo che con la collaborazione di tutti potremmo fare un buon lavoro per il nostro territorio perché tutti gli enti aderenti all’associazione fondano il proprio mandato sugli stessi valori di fondo: equità, trasparenza, giustizia sociale”.