Nel riquadro Carlo Alberto Angeletti
Nel riquadro Carlo Alberto Angeletti

Pisa, 25 agosto 2019 - E' morto ieri Carlo Alberto Angeletti, autentico luminare della chirurgia toracica universitaria e padre fondatore della Chirurgia Toracica pisana. Aveva 87 anni. Nato a La Spezia, dopo la laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Genova ha frequentato la clinica chirurgica dell’Università di Pisa diretta nel 1958 da Paride Stefanini e successivamente da Mario Selli. Fu Angeletti a fondare a Pisa la Chirurgia Toracica e nel 1987 diventò professore ordinario di questa disciplina nell’ateneo pisano, prima di lasciare, nel 2002, la sua eredità chirgica ad Alfredo Mussi e nel 2017 a Marco Lucchi, direttore dell’unità operativa di Chirurgia toracica del dipartimento cardio-toraco-vascolare dell’Azienda ospedaliero universitaria pisana.

"Angeletti - ricorda Lucchi - è vissuto in un’epoca di grandi trasformazioni e ha saputo interpretare al meglio il suo ruolo di professore universitario, facendo nascere la chirurgia toracica e accompagnandola in tutti i suoi cambiamenti legati al miglioramento della tecnica chirurgica, dell’Anestesia e Rianimazione, dell’oncologia toracica e dell’endoscopia toracica. Il professor Angeletti era un chirurgo dotato di una straordinaria attitudine e capacità tecniche, sempre in grado di affrontare e risolvere le più difficili sfide e di innovare mantenendo sempre e comunque la centralità del paziente. Era sempre presente, sempre disponibile per i suoi pazienti e per i suoi collaboratori, è stato per loro soprattutto un grande e vero maestro, in grado di condurre con la sua straordinaria competenza, vivacità intellettuale e capacità organizzativa la Chirurgia Toracica pisana ai vertici italiani e internazionali".

Il cardiochirurgo ligure di origine, ma ormai pisano di adozione (viveva da molti anni nel cuore della città, in via San Martino), era uno specialista della chirurgia polmonare e può essere considerato il pioniere in città del trattamento medico e chirurgico dei tumori pleurici e dei timomi, ovvero le neoplasie epiteliali rare del timo che hanno origine dall’epitelio della ghiandola timica.

Inoltre, Angeletti, insieme è stato con il professor Mario Mariani, scomparso nell’ottobre del 2017, ideatore e fondatore di uno dei fiori all’occhiello della sanità pisana, il dipartimento cardio-toraco-vascolare dell’Aoup.

Gab. Mas.