Il caprone con i volontari Anpana
Il caprone con i volontari Anpana

Pisa, 17 ottobre 2017 - Lo hanno trovato in Golena d’Arno, la mattina di lunedì 15 settembre 2018, nella zona dietro l’ospedale di Cisanello, durante la pulizia - dopo l’ordinanza di sgombero - di un accampamento che si era formato negli ultimi mesi. Un altro intervento era già stato fatto il 6 settembre scorso. 10-15 persone circa in totale, quelle presenti, che, secondo quanto ricostruito dal Comune di Pisa, si erano però già allontanate in modo autonomo. Nell’area c’era anche un caprone. Le forze dell’ordine (coordinate dalla Questura) hanno chiamato i volontari dell’Anpana, sezione salvamento animali, che hanno preso in cura l’esemplare.

Ci sono voluti almeno 25 minuti per avvicinarlo e prenderlo. Anche se, una volta ‘addomesticato’, il caprone si è dimostrato «molto giocherellone». E’ stato trasportato con i mezzi della Protezione Civile nella sede operativa, dove è stato nutrito, abbeverato e visitato dal veterinario. «E’ già diventato la mascotte del gruppo», commentano le guardie ecozoofile. Risultando abbandonato, è ora proprietà del sindaco Michele Conti che dovrà firmare una cessione all’associazione per renderlo così adottabile. E la famiglia già c’è. E’ quella di un carabiniere che era presente all’operazione di lunedì mattina e che si è reso disponibile a prendersene cura.

E’ stato così salvato dall’incendio di sterpaglie che si è sviluppato, in quella zona, poche ore dopo (la sera del 15 settembre) e per il quale sono stati impegnati i vigili del fuoco e i volontari dell’antincendio boschivo della Pubblica assistenza di Pisa.