Una due giorni di convegno sulla cannabis medica ed a breve la farmacia comunale di via XXIV maggio sarà in grado di distribuire farmaci a base di cannabis medica. I massimi esperti nazionali del settore farmaceutico, sanitario, della ricerca e del mondo dell’associazionismo, si sono dati appuntamento a Pisa (si inizia stamani alle 11 presso l’Hotel Bonanno) per il convegno "L’Officina di Galeno: farmacie sociali, cannabis medica e sistema sanitario", organizzato da Farmacie comunali Pisa, Sirca, Assofarm e Uefs (Unione Europea delle Farmacie Sociali) con il patrocinio di Comune di Pisa, del Consiglio Regionale della Regione Toscana e della Camera dei Deputati. Il convegno si svolgerà appunto all’hotel Bonanno e all’auditorium Toniolo dell’Opera della...

Una due giorni di convegno sulla cannabis medica ed a breve la farmacia comunale di via XXIV maggio sarà in grado di distribuire farmaci a base di cannabis medica. I massimi esperti nazionali del settore farmaceutico, sanitario, della ricerca e del mondo dell’associazionismo, si sono dati appuntamento a Pisa (si inizia stamani alle 11 presso l’Hotel Bonanno) per il convegno "L’Officina di Galeno: farmacie sociali, cannabis medica e sistema sanitario", organizzato da Farmacie comunali Pisa, Sirca, Assofarm e Uefs (Unione Europea delle Farmacie Sociali) con il patrocinio di Comune di Pisa, del Consiglio Regionale della Regione Toscana e della Camera dei Deputati. Il convegno si svolgerà appunto all’hotel Bonanno e all’auditorium Toniolo dell’Opera della Primaziale Pisana. Ieri mattina la presentazione a palazzo Gambacorti (nella foto).

"La novità di questo convegno – spiega Andrea Porcaro D’Ambrosio, amministratore unico di Farmacie comunali – è che il tema verrà affrontato da più punti di vista; i relatori esporranno gli interventi in qualità di medici, farmacisti, giuristi, professionisti e universitari". Farmacie Comunali apre inoltre una nuova stagione e cioè quella di organizzare una volta l’anno, un grande congresso, su tematiche farmaceutiche-sanitarie. "Non potrebbe che essere così – continua D’Ambrosio – perché a Pisa nel 1839, c’è stato il primo convegno di tutti gli scienziati italiani. L’obiettivo è quello di portare all’attenzione di una platea specializzata ma anche dell’interesse generale il ruolo della farmacia sociale nel contesto del sistema sanitario".

"Il cambiamento del ruolo della farmacia e del farmacista - dichiara Venanzio Gizzi, presidente nazionale di Assofarm e presidente europeo di UEFS – ha avuto una importante accelerazione; dalla primavera dello scorso anno la farmacia italiana ha confermato il proprio ruolo di protagonista, e lo ha fatto nel momento più difficile, quello che ha segnato lo spartiacque e l’inizio della nuova era per il sistema sanitario nazionale e regionale. Puntualmente si è rivelata necessaria l’adozione di tutti quei cambiamenti di ordine sanitario territoriale che noi da anni sostenevamo dovessero essere intrapresi".

"Finalmente - dice Paolo Poli, presidente della Società Italiana di Ricerca sulla Cannabis Medica - dopo la lunga impossibilità di riunirsi in presenza per approfondire e discutere gli aspetti medico scientifici dell’opportunità clinica della terapia con cannabis medica, la Sirca riesce a presentare un programma scientifico che coinvolge i massimi esperti del settore. Questo congresso è un punto di ripartenza anche alla luce del dibattito sulla cannabis".

"La tematica - dichiara l’onorevole Marcello Gemmato, segretario Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati - ed il connesso diritto alla salute che sarà affrontata, è molto coraggiosa e delicata, richiede chiarezza e certezza sotto il profilo scientifico e dunque normativo. Molte e diverse sono le istanze dei portatori d’interesse e dunque alla politica è richiesta visione, coerenza e attenzione e determinazione nel promuovere risposte capaci di affrontare le connesse tematiche con sensibile attenzione". Gianna Gambaccini assessore alle politiche sociali ha sottolineato l’alta valenza scientifica ed esaustiva del convegno. Per la prima farmacia comunale di via XXIV Maggio dispensatrice di farmaci a base di cannabis medica, il presidente D’Ambrosio, precisa: "Stiamo completando il nuovo laboratorio galenico e procedendo alla formazione del personale. Il tutto si risolverà a breve". Bruna Vinci, farmacista di Farmacie Comunali aggiunge: "È questo un esempio di vicinanza e prossimità al cittadino che non dovrà più andare all’ospedale o in centri fuori città, per la cannabis medica". Il programma del convegno è su www.lofficinadigaleno.it.

Carlo Venturini