Foto di gruppo alla presentazione del calendario
Foto di gruppo alla presentazione del calendario

Pisa, 31 dicembre 2019 - «Le grandi costruzioni si fanno anche con le piccole pietre». E un calendario è uno «strumento prezioso per mantenere vivi e attuali la figura e soprattutto il messaggio di San Ranieri». E’ stato l’arcivescovo di Pisa, monsignor Giovanni Paolo Benotto, a dare il benvenuto, ieri mattina in Arcivescovado, al calendario 2020 della Compagnia di San Ranieri che sarà regalato in 5.500 copie con La Nazione giovedì 2 gennaio, in abbinamento con il quotidiano nelle edicole di tutta la provincia di Pisa. «Senza rinverdire continuamente la conoscenza del nostro patrono si rischia di perderne il senso, dando spazio alle conoscenze presunte. Il calendario permette, invece, un approfondimento e ha il vantaggio di poter essere appeso nelle case di tutti».

«Questi ultimi tre mesi sono stati una bella avventura – così Riccardo Buscemi, priore della Compagnia (istituzione che, tra l’altro, festeggerà nei prossimi mesi il decennale dalla sua ricostituzione) – e il calendario che oggi presentiamo e che sarà donato ai pisani è un modo per scoprire il nuovo museo dell’Opera della Primaziale Pisana. Mese dopo mese saremo accompagnati da una selezione delle tante opere di un allestimento che vale davvero la pena visitare, in un percorso culturale ed emozionale. Non a caso fare formazione è una delle prescrizioni, insieme a culto e carità, che lo stesso arcivescovo ha affidato alla Compagnia. Il calendario è di fatto una forma di divulgazione della figura di San Ranieri. Grazie ai generosi sponsor che sostengono la nostra iniziativa, anche quest’anno il patrono entra nelle nostre case per proteggerci e farsi conoscere». 
Il calendario – che si apre con l’opera dello scultore Borgognone, «Cristo da un gruppo di Deposizione», della prima metà del XII secolo – è realizzato su progetto grafico di Andrea Lombardi con le foto scattate da Nicola Gronchi. Contiene i saluti dell’Arcivescovo Giovanni Paolo Benotto, del Correttore della Compagnia monsignor Giuliano Catarsi e dello stesso Priore della Compagnia Riccardo Buscemi, e il testo illustrativo delle professoresse Gabriella Garzella e Maria Luisa Ceccarelli Lemut. Presenti alla presentazione ufficiale in Arcivescovado, il presidente dell’Opera della Primaziale Pierfrancesco Pacini, il vicesindaco Raffaella Bonsangue – a nome di tutta la giunta e amministrazione (che hanno concesso il patrocinio) –, il responsabile della redazione pisana de La Nazione, Guglielmo Vezzosi che ha ribadito la «soddisfazione per una iniziativa che negli anni ha visto più volte collaborare proficuamente il nostro giornale con la Compagnia di San Ranieri con un dono, il calendario, che entrerà nelle case di migliaia di pisani».
E poi la squadra degli sponsor: sono intervenuti l’amministratore delegato di Tecnoambiente Roberto Parlanti, main sponsor; Mariano Bizzarri del Corpo Guardie di Città, accompagnato da Alessandro Bargagna, consigliere comunale e da Daniele Paolicchi; Massimo Flagiello del Rotary E-club distretto 2071. Per la Compagnia di San Ranieri sono, invece, intervenuti il vicepriore vicario Giovanna Bernardini, Gavina Cambiganu, Piero Arcangeli e Luca Cipollini. Questi gli altri sponsor: Fondazione Pisa, Associazione Culturale Il Mosaico, Hotel San Ranieri, Devitalia Telecomunicazioni, Manetti Romano Costruzioni.