L'allenatore del Pisa Luca D'Angelo
L'allenatore del Pisa Luca D'Angelo

Pisa, 20 novembre 2020 - Fare previsioni e tentare di analizzare le gare più stuzzicanti dell’ottava giornata, di questi tempi, può sembrare un azzardo. L’emergenza Coronavirus continua a tenere nella sua ferrea morsa il campionato cadetto e gli aggiornamenti su nuovi contagi nelle rose e su ulteriori rinvii delle gare in programma sono all’ordine del giorno. Però nulla ci vieta di gettare uno sguardo curioso alle gare in calendario nel prossimo week end per capire che cosa ci attende.

L’apertura è assegnata a Frosinone e Cosenza, che sul campo dello “Stirpe” disputeranno l’anticipo. I ciociari due settimane fa sono incappati nella seconda sconfitta del loro ottimo avvio di stagione e intendono riprendere immediatamente la loro marcia tra le mura amiche. Di fronte ci sarà una formazione che non è ancora riuscita a centrare la prima vittoria: il Cosenza infatti in sette turni ha ottenuto 5 pareggi e 2 battute d’arresto. Gli uomini di Occhiuzzi sognano lo sgambetto al Frosinone.
Sabato 21 novembre il piatto forte sarà certamente l’appuntamento della capolista Empoli sul campo del Cittadella. Per qualità di gioco e organizzazione, gli azzurri di mister Dionisi sono la miglior formazione della prima parte di stagione. Cercano conferme in casa di una delle big del torneo, stordita prima della pausa dal tris incassato a Pescara. I veneti stanno recuperando anche alcuni dei giocatori rimasti fuori a causa della positività al Coronavirus e vogliono riprendere a correre nelle zone alte della classifica.

Il Chievo è l’unica formazione che è riuscita a dare una sensazione di solidità simile a quella del battistrada. Dista due punti dalla vetta e non ha la minima intenzione di allontanarvisi. Per proseguire nella corsa a ridosso del primo posto però gli uomini di Aglietti devono ottenere un risultato importante sul campo del Vicenza: i biancorossi sono riusciti a sbloccarsi andando a vincere sul terreno della Cremonese e adesso vogliono conquistare anche i primi tre punti casalinghi. Anche il Venezia (13 punti) si sta confermando tra le sorprese più positive di questo avvio di campionato. Dopo aver violato il campo di Chiavari, i lagunari si ritrovano al terzo posto e vogliono continuare a sognare. Per farlo devono però sfoderare una prestazione ancora più solida sul campo del Brescia, in netta ripresa dopo il ritorno in panchina di Lopez.

Sfide interessanti anche nella parte bassa della classifica. Domenica 22 novembre il Pisa farà visita alla Reggina: due formazioni in crisi di risultati ma non di prestazione. Per questo potremmo assistere ad una partita vivace e ricca di ribaltamenti di fronte. L’Ascoli invece, di nuovo in campo dopo aver giocato il jolly del rinvio del match col Pisa per le positività nello spogliatoio, ospita l’Entella: entrambe le formazioni vengono da due sconfitte nelle ultime due partite giocate.
 

Andrea Martino