Il vescovo Roberto Filippini
Il vescovo Roberto Filippini

Pescia (Pistoia), 26 settembre 2020 - Il vescovo di Pescia Roberto Filippini è risultato positivo al tampone per Covid-19. È lui stesso a comunicarlo ai fedeli con un messaggio pubblicato sul profilo Fb della diocesi.

Il vescovo dice di aver incontrato, durante gli impegni pastorali, alcune persone che sono poi risultate positive. «Quando mi è stato detto - scrive Filippini - ho deciso immediatamente di sottopormi al test del tampone con risposta rapida e sono risultato positivo anch'io. Mi sono messo in quarantena, nella mia camera in vescovato, in attesa del tampone di conferma dell'Asl. Sono praticamente asintomatico, un po' raffreddato, ma senza febbre».

Il vescovo conclude dicendosi «preoccupato per le persone che vivono a stretto contatto» con lui e dice di essere «infinitamente dispiaciuto per i disagi che subirà la diocesi, dovendo annullare molti programmi che erano stati messi in cantiere».

Un altro religioso è risultato positivo ad Altopascio. Questo caso lo rende noto la Usl Toscana Nord Ovest: si tratta del parroco di una frazione nella Piana di Lucca, il quale aveva effettuato un tampone su territorio di altra Asl. Adesso la struttura di Igiene e Sanità Pubblica di Lucca sta gestendo la situazione insieme al sindaco di Altopascio. Come prassi, grazie all'indagine epidemiologica in corso si stanno individuando i contatti stretti da sottoporre a quarantena.