Residenti esasperati a Montecatini: "Servono più controlli"

Il Comitato Montecatini Domani chiede più controlli delle forze dell'ordine nella zona nevralgica di Montecatini, dopo l'ennesima zuffa avvenuta ieri mattina. Invitano i montecatinesi a non disinteressarsi del centro della città, dove il degrado e la criminalità stanno causando danni permanenti.

Residenti esasperati: "Servono più controlli"

Residenti esasperati: "Servono più controlli"

Amareggiati e delusi ancora una volta i residenti dell’area circostante la stazione Montecatini centro, dopo l’ennesima zuffa avvenuta ieri mattina. Il comitato Montecatini Domani interviene nuovamente sulla questione sicurezza: "Rattrista apprendere – dice il presidente Marco Morelli – dell’ennesimo episodio di inciviltà e violenza, ma purtroppo ormai non ci sorprendiamo più. Il Comitato ha più volte chiesto e chiede ancora oggi a gran voce una maggiore e fattiva presenza delle forze dell’ordine nella vera zona nevralgica di Montecatini: quella di via don Minzoni, piazza Gramsci, via Garibaldi, via Toti e via Manin. Da quando ci siamo costituiti in comitato nel 2016, abbiamo sempre e costantemente segnalato la necessità di un aumento della presenza delle forze dell’ordine e di videocamere; ma ormai, con sgomento, dobbiamo renderci conto che certi personaggi, che nel degrado e nella violenza ci sguazzano, se non addirittura ci si arricchiscono (vedi spacciatori e borseggiatori), se ne disinteressano bellamente della cosiddetta videosorveglianza. Occorrono più forze dell’ordine e che queste siano messe nelle condizioni di farlo rispettare quell’ordine che poi sarebbe anche decoro. Invitiamo poi i montecatinesi, anche chi abita in zone solo apparentemente tranquille, a non disinteressarsi del centro della città, dove magari vorrebbero passeggiare tranquilli. Il degrado e la criminalità di oggi, stanno causando danni permanenti: le attività commerciali chiudono, gli immobili sono sfitti e la gente per bene si allontana". Il comitato è spontaneo e apolitico e si è costituito nel 2016. Ne fanno parte residenti, commercianti, gente comune. Tutto insieme scrivono: "Montecatini, svegliati" e sperano che i controlli delle forze dell’ordine siano potenziati e garantiti in continuità. Inutile, infatti, avere interventi sporadici senza soluzioni a lungo termine per il bene comune. Giovanna La Porta