Pongiluppi si impone al 59° Gp Sportivi

Il 59° G.P. Sportivi di Poggio alla Cavalla conferma il pronostico: vittoria per l'Hopplà Petroli Firenze con Matteo Pongiluppi. La squadra fiorentina si conferma la più forte, con una gara combattuta e un finale emozionante.

Pongiluppi si impone al 59° Gp Sportivi

Lo sprint vincente di Matteo Pongiluppi a Poggio alla Cavalla

Pronostico rispettato nel 59° G.P. Sportivi di Poggio alla Cavalla. L’Hopplà Petroli Firenze era la più forte delle squadre al via e si è confermata tale conquistando con il modenese Matteo Pongiluppi il quarto successo stagionale dopo il bis di Belleri e la vittoria sabato scorso di Della Lunga proprio su Pongiluppi. La formazione fiorentina diretta da Matteo Provini non ha mai abbandonato le prime posizioni del gruppo che ha viaggiato costantemente compatto con un’unica eccezione per la quale dobbiamo rendere merito a Galletti e Buti che hanno dato vita a una fuga durata una ventina di chilometri (massimo vantaggio 36“), prima di essere raggiunti a dieci chilometri dall’arrivo. La squadra del vincitore ha preparato lo sprint e Pongiluppi è stato bravissimo nel respingere il tentativo di rimonta dell’ottimo Magli, mentre terzo è giunto l’olandese Hoeks. Quanto al vincitore della gara una bella conferma.

Al 59° G.P. Sportivi Poggio alla Cavalla (complimenti agli organizzatori locali e alla Mastromarco) hanno preso il via in 102 di 19 squadre. Diversi i tentativi di fuga, quello più consistente come detto è stato di Galletti e Buti. La gara vinta in passato due volte da Francesco Moser e proprio 40 anni fa nel 1984 da Franco Ballerini, ha ricordato Mauro Ortigni per tanti anni organizzatore della corsa pistoiese, Giuliano Baronti e il giovane Fabio Camelli, presente il sindaco di Lamporecchio Alessio Torrigiani e l’assessore allo sport Alessandro Bochicchio. Un bel pomeriggio di sport ed anche la pioggia, battente e copiosa al mattino, ha concesso una pausa per la soddisfazione di tutti.

Questo l’ordine di arrivo: 1) Matteo Pongiluppi (Hopplà Petroli Firenze) Km 98,600 in 2h23’32“, media km 41,217, 2) Lorenzo Magli (Mastromarco Sensi Nibali), 3) Eduard Daan Hoeks (Maltinti Banca Cambiano), 4) Andrea Berzi (Gallina Lucchini Ecotek), 5) Bernardo Angiolini (Gragnano S.C.), 6) Venomi, 7) Menegale, 8) Viviani, 9) Failli, 10) Gavilli.

Antonio Mannori