Il vicequestore Mara Ferasin (Goiorani)
Il vicequestore Mara Ferasin (Goiorani)

Montecatini 23 agosto 2019 - La perseguitava tutti i giorni, con violenze e minacce e, soltanto per fortuna, non è riuscito a stuprarla. La vita di una giovane donna rumena era diventata un vero e proprio inferno a causa delle vessazioni a cui era sottoposta dall’ex compagno.

Alla fine, l’uomo è stato fermato dalla polizia di Stato, sempre in prima linea contro la violenza sulle donne. Gli agenti del commissariato di Montecatini, diretto dal vicequestore Mara Ferasin, hanno arrestato un uomo di 25 anni, anche lui di origine rumena, per tentata violenza sessuale e stalking.

La vicenda è iniziata lo scorso aprile quando la giovane donna si è rivolta al commissariato per denunciare le continue vessazioni e le minacce che doveva subire dal suo ex compagno. Gli agenti, assai colpiti da questa brutta situazione, hanno subito avviato le indagini, individuando l’autore dei reati, un soggetto già noto alle forze dell’ordine. Il ventenne, nel corso del tempo, ha proseguito il suo comportamento criminoso, rendendosi protagonista di fatti sempre più gravi ai danni della vittima, quasi come se provasse sempre più piacere a farle del male.

La donna, ormai terrorizzata, ha deciso di sporgere denuncia alla polizia. Le indagini svolte dagli agenti del commissariato hanno consentito di appurare che, dalle percosse e dai maltrattamenti iniziali, l’uomo era giunto a una vera propria raffica quotidiana di atti persecutori, violenze e minacce, culminati con una tentata violenza sessuale nei confronti della donna.

L’ufficio controllo del territorio del commissariato ha svolto un’accurata relazione sui fatti accaduti, segnalando tutto all’autorità giudiziaria. Luca Gaspari, giudice delle indagini preliminari (Gip), del tribunale di Pistoia, ha quindi emesso un decreto di custodia cautelare in carcere per l’uomo. Il rumeno è stato quindi trasferito nella casa circondariale di Pistoia, in attesa dell’interrogatorio di garanzia.