Marco Filiberti è in mostra alla Poma

Inaugurata a Pescia la mostra su Marco Filiberti, artista poliedrico e di rara originalità. In contemporanea, esposta anche l'opera di Sgamar. Entrambe visitabili fino a luglio alla Fondazione Poma.

Marco Filiberti è in mostra alla Poma

Marco Filiberti è in mostra alla Poma

Inaugurata alla Fondazione Poma Liberatutti di Pescia la mostra dal titolo ‘Marco Filiberti: alle sorgenti della bellezza’. Un percorso che attraverso un ricco corredo di fotografie di scena, costumi, manifesti, documenti audiovisivi, elementi scenografici e studi preparatori vuole raccontare e omaggiare un artista di rara originalità, completezza e profondità, il quale ha scelto di stabilire in Toscana la propria residenza e il centro produttivo del proprio lavoro. Filiberti, drammaturgo, regista di teatro e cinema, attore, didatta e saggista, narratore e poeta, è figura di spicco nello scenario artistico e intellettuale del nostro tempo. Nato a Milano, vive da molti anni in Toscana, dove nel 2013 ha fondato l’associazione culturale ‘Le Vie del Teatro in Terra di Siena’. Nel 2019 ha costituito una casa di produzione cinematografica: Dedalus. L’esposizione sarà visitabile fino al 30 giugno nei seguenti orari di apertura: dal mercoledì al sabato 10-12.30 e 15.30-22, domenica 10-12.30 e 17.30-22.

Alla Fondazione Poma è in corso anche la mostra ‘Opera Punk Circus’, a cura di Marta Convalle, con protagonista Sgamar. L’artista aglianese, classe 1955, realizza opere a china su carta, prediligendo il nero e integrando talvolta il rosso per i dettagli. La rassegna inizia con la gigantografia di 2 metri di larghezza e 1,40 metri di altezza dell’opera Butterfly (tratta dal taccuino Opera Punk Circus dell’artista), esposta sulla parete all’entrata della Fondazione, con la funzione di sorprendere e introdurre al mondo di Sgamar. La mostra è aperta fino al 7 luglio dal mercoledì al sabato 10-12.30 e 15.30-22, domenica 10-12.30 e 17.30-22.

L. F.