Il nodo della viabilità. Avviata la progettazione per la nuova arteria

La Regione ha contribuito con uno stanziamento da 100mila euro. L’intervento servirà a superare le criticità in località Colonna.

Il nodo della viabilità. Avviata la progettazione per la nuova arteria
Il nodo della viabilità. Avviata la progettazione per la nuova arteria

Anno nuovo, infrazioni vecchie sulle nuove rotonde di Pieve a Nievole dove la progettazione, al pari del Codice della strada, è apparsa più come "fatta più de consigli che de regole", come dicono a Roma. Il primo avvistamento del guidatore funambolico dell’anno, reso pubblico sui gruppi social di Pieve a Nievole è avvenuto la mattina del primo gennaio alle 7,30 quando un conducente "dal ponte della Nievole – come riporta Daniele Pinetini su Facebook – gira a sinistra senza fare la rotatoria".

Una manovra con la quale dunque si rischia di tagliare la strada a chi viene in senso contrario. Certo le due pseudorotatorie, visto che una è tanto stretta da rendere spesso difficile la manovra dei camion che la imboccano e l’altra rende la strada più simile per forma a un circuito a ostacoli che a un crocevia orientato da una circonferenza, che aprono e chiudono la nuova strada sopraelevata possono risultare un poco complicate da affrontare e una in particolare, quella tra via Empolese e via Roma, ha già registrato un singolare incidente alcune settimane fa. Resta il fatto che il nodo del traffico a Pieve nei pressi del raddoppio ferroviario andava in qualche modo gestito.

Adesso l’amministrazione di Pieve a Nievole però si sta concentrando sui problemi del traffico verso est, in località Colonna dove nei giorni scorsi è stato annunciato il procedimento per superare le criticità dell’incrocio. "Grazie a un contributo di 100mila euro della Regione Toscana – fa sapere il sindaco Gilda Diolaiuti – avvieremo la progettazione della viabilità per il nuovo collegamento tra le strade regionali 435 e 436: in particolare il contributo regionale finanzia la progettazione relativa al primo lotto tra la SR435 e la SP14, opera che permetterà il superamento del nodo alla colonna, oggetto di criticità per l’attraversamento di quell’incrocio. Grazie alla collaborazione del consigliere regionale Marco Niccolai e grazie all’interessamento del governatore Eugenio Giani con il quale parlammo di tale necessità in occasione della sua visita a Pieve a Nievole preventiva all’apertura del nuovo cavalcavia, oggi trova avvio un altro importante punto del nostro programma elettorale".

"Obiettivo che va ad aggiungersi alla progettazione richiesta dall’amministrazione comunale – continua Diolaiuti – e già realizzata dalla Regione per la realizzazione a nuovo del vialone del Melani, ultimo lotto del Fossetto, progettazione che ha permesso alla giunta regionale di inserire tale opera tra quelle da finanziare con il Fondo Sviluppo e Coesione".

Arianna Fisicaro