Giani al Mefit osserva i lavori per la sostituzione degli stralli

La prossima settimana sarà conclusa la prima parte dei lavori, poi gli operai si sposteranno sulle aste interne.

Giani al Mefit osserva i lavori per la sostituzione degli stralli

Giani al Mefit osserva i lavori per la sostituzione degli stralli

Visita lampo in città del governatore Eugenio Giani, venuto a controllare l’avanzamento dei lavori sulla struttura del Mefit e la chiusura del ponte di Ponte all’Abate, due interventi portati avanti grazie a importanti finanziamenti regionali. Al Mefit, accompagnato dal consigliere regionale Marco Niccolai, dal sindaco Riccardo Franchi e da Erick Cerasi, direttore tecnico della Sistral, azienda che sta effettuando l’intervento, ha assistito al posizionamento del terzultimo dei 18 stralli che devono essere sostituiti. "Il governatore ha assistito al passaggio dello smontaggio della gru – spiega Cerasi – poi ha visto tutti gli stralli sostituiti, e si è potuto rendere conto della differenza fra i vecchi e i nuovi". L’intervento procede nel rispetto dei tempi previsti.

"Senza il finanziamento della Regione gli stralli non sarebbero stati cambiati – sottolinea Niccolai – dunque del Mefit si parlerebbe al passato. Grazie a questi 2 milioni di euro che arrivarono al Comune di Pescia in una corsa contro il tempo, grazie alla sensibilità del presidente Giani e al lavoro e alla capacità dell’allora commissario prefettizio Vittorio De Cristofaro, si è scongiurato un autentico disastro economico e sociale per il nostro territorio". "Mettere in sicurezza gli stralli- aggiunge Franchi –in modo da permetterci di procedere, speriamo, con i 10 milioni di euro del Pnrr che in breve dovrebbero arrivare".

Al termine della sostituzione degli stralli, prevista la settimana prossima, inizierà la seconda parte dell’intervento, con il rinforzo delle aste interne. Un lavoro che sarà fatto in quota, a 16 metri di altezza, e impegnerà tecnici e operai dell’azienda per altri 4-5 mesi, con ingombri minimi a terra concordati con le associazioni di categoria in modo da permettere il regolare svolgersi delle attività del mercato dei fiori.

Emanuele Cutsodontis