Gli spalaneve al lavoro nelle ultime ore in Valbisenzio (Prato)
Gli spalaneve al lavoro nelle ultime ore in Valbisenzio (Prato)

Firenze, 12 dicembre 2019 - L'allerta gialla per il rischio ghiaccio è stata prorogata fino alla giornata di venerdì venerdì 13 dicembre nelle aree della Toscana centro-settentrionale. Le aree interessate: Lunigiana, Garfagnana, Montagna Pistoiese, ValBisenzio-Ombrone Pistoiese, Mugello-Val di Sieve, Casentino, Valtiberina e quindi nelle province di Massa Carrara, Lucca, Pistoia, Prato, Firenze, Arezzo e Siena.

Venerdì codice giallo per rischio idrogeologico e idraulico per le aree Bisenzio-Ombrone Pistoiese e Mugello-Val di Sieve.

Rischio neve nell'Empolese, nel Valdarno, Bisenzio e Ombrone Pistoiese, Mugello-Val di Sieve. Vento su tutte le aree.

Allerta arancione per vento forte e mareggiate: venerdì mari agitati e vento da ovest-nord-ovest sulla costa con raffiche fino a 120 all'ora sull'Arcipelago, fino a 100 km/h sui crinali appenninici.

Questa mattinata i rilievi della Toscana settentrionale erano tutti imbiancati (clicca qui per andare all'articolo).

“La prima neve è caduta e ci ha trovati pronti ad intervenire per assicurare la percorribilità e la sicurezza di tutti i cittadini. Per questo inverno - afferma Francesco Puggelli, presidente della Provincia di Prato - abbiamo stanziato circa 160mila euro a disposizione per la stagione fredda in interventi con mezzi spalaneve e spargisale, una cifra che ci permetterà di far fronte a questo tipo di fenomeni atmosferici del tutto prevedibili, ma che comunque richiedono attenzione nella programmazione e organizzazione nella gestione dei circa 80 km di strade tra quelle provinciali e quelle regionali di nostra competenza”.

LE PREVISIONI - Venerdì 13 dicembre molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o temporale. Migliora dal pomeriggio a partire da ovest fino a cessazione dei fenomeni. Nottetempo possibili deboli nevicate fino a quote pianeggianti( 0-200 metri) sulle zone più settentrionali ed in particolare su pistoiese e Mugello. Quota neve in rapida salita nel corso della mattina fino a circa 1000 sull'Appennino Tosco-Emiliano. Possibile calo della quota neve nel corso del pomeriggio sull'Alto Mugello fino a 400-600 metri.
Venti: di Libeccio, deboli o moderati nell'interno, forti con raffiche di burrasca sulla costa livornese e pisana in rotazione a Ponente/Maestrale. 
Mari: molto mossi o agitati.
Temperature: minime in calo, massime in sensibile aumento, in particolare sulle province centro-meridionali.