La Carrarese sfida la corazzata Medicea: "Gara impegnativa"

La Pallamano Carrarese affronta la Medicea di Poggio a Caiano in una partita importante per il campionato regionale di Serie B. La squadra è pronta a sfidare una formazione veloce e organizzata, nonostante alcuni problemi fisici di alcuni giocatori. Una sfida ricca di emozioni.

Secondo impegno, ancora tra le mura amiche, per la Pallamano Carrarese che dopo avere risposato a causa del repentino ritiro del Prato dal torneo, dopo il successo nel debutto stagionale contro il Tavarnelle e dopo avere rinviato la trasferta di Grosseto a causa del maltempo, torna in campo al palazzetto di Avenza (ore 21, gara a porte girevoli) ospitando i pratesi della Medicea di Poggio a Caiano, nella partita valida per la quarta giornata del campionato regionale di Serie B.

"Già spezzettato a causa dell’esiguo numero di squadre iscritte, questo campionato diventa sempre più complicato e se prima ci costringeva a giocare ogni dieci giorni, adesso gli intervalli si allungano a tutto svantaggio del ritmo" scrive la società in una nota. La partita di questa sera è particolarmente temuta: "La Medicea è una squadra che gioca una pallamano veloce e organizzata, sia in attacco che in difesa. Insieme al Mugello è una delle formazioni candidate al salto di categoria e per noi sarà un test molto importante – continua la società – come sempre noi ci siamo allenati con intensità ed efficienza e siamo pronti per una sfida che sarà ricca di emozioni". Anche se non al meglio della condizione, tra i gialloazzurri ci saranno anche il centrale Vlado Meoni (nella foto, influenzato) e il pivot Stefano Mazzanti (con qualche problema fisico).

ma.mu.