Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Via alle liste elettorali: sale l’attesa sui nomi

Oggi la presentazione. A Zeri all’ultimo momento si ritira l’imprenditore Filippelli per motivi di lavoro. Incertezza a Mulazzo

monica leoncini
Cronaca
Elettori alle urne (foto di repertorio)
Elettori alle urne (foto di repertorio)
Elettori alle urne (foto di repertorio)

di Monica Leoncini

Manca poco alla prossima tornata elettorale e oggi è una giornata importante per i residenti di Aulla, Mulazzo e Zeri che per la prima volta conosceranno i nomi di tutti i candidati presenti nelle varie liste. Ma tante cose sono già decise.

Partiamo da Aulla, dove si passerà a due liste dalle sei dell’ultima tornata. Roberto Valettini è in corsa per il suo secondo mandato, mentre Filippo Coppelli punta al primo, unendo l’intera opposizione. Cinque anni fa si presentarono in sei per la carica di primo cittadino: oltre a Valettini, che allora vinse con il 33 per cento dei voti, c’erano Maria Grazia Lombardi alla guida di Idee in comune, Silvia Magnani per Avanti insieme, Roberta Semeria con Aulla Domani, Giuliano Novelli per la Lega nord e Walter Moretti, leader dei No Costa. Stavolta i cittadini avranno meno gruppi tra cui scegliere: Roberto Valettini alla guida di ‘Aulla nel cuore’ e Filippo Coppelli con ‘Insieme in comune’.

Stamani alle 10.30 al Point Elettorale di Viale della Resistenza ci sarà la presentazione dei candidati della lista Aulla nel cuore, mentre alle sarà 16,30 la presentazione della lista Insieme in comune, al comitato di Piazza della Vittoria. Con Valettini ci saranno buona parte degli attuali assessori e consiglieri, ma anche nomi nuovi, desiderosi di mettersi in gioco. Dall’altra parte Filippo Coppelli ha invece riunito i consiglieri di opposizione Maria Grazia Lombardi, Monja Brunelli, Silvia Magnani, Arturo Andrea Demetrio.

Si voterà il 12 giugno anche a Mulazzo e a Zeri. A Mulazzo l’attuale primo cittadino Claudio Novoa punta al terzo mandato e sfiderà il suo ex assessore Giorgio Santi, segretario comunale del Pd, che stavolta ha deciso di correre da solo. Dopo giorni di braccio di ferro tra i due, incontri e discussioni, l’accordo non è stato trovato. Stamni, con il deposito delle liste, si saprà con chiarezza chi avranno scelto come candidati alla carica di consigliere e come si sarà schierata l’intera amministrazione. Novoa ha revocato a Santi le deleghe dopo l’ufficializzazione della sua candidatura a sindaco. Deleghe importanti come urbanistica, turismo, politica per l’accoglienza e rapporti con le associazioni che nel 2017, appena eletto, gli aveva affidato. Stamattina si saprà anche se a Mulazzo il centro destra riuscirà o meno ad avere una propria lista oppure se gli abitanti dovranno scegliere solo tra due schieramenti di centro sinistra.

Cambiano alla vigilia della presentazione delle liste le “carte” sulla tavola del Comune di Zeri. A sfidare il sindaco uscente Cristian Petacchi, in corsa per il secondo mandato, era stata annunciata la candidatura dell’imprenditore 46enne Miki Filippelli, nato e cresciuto a Zeri, con esperienze lavorative in giro per l’Italia e all’estero, sostenuto da una lista civica. Ma all’ultima ora l’imprenditore ha fatto un passo indietro: "Solo ragioni di lavoro che renderebbero impossibile un impegno politico" dice. Solo oggi si saprà il nome del nuovo candidato sindaco che potrebbe essere una donna.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?