Un libro per imparare come funziona l’alveare

La prof Mastroleo, docente di matematica e apicoltrice, ha mostrato agli studenti un'arnia e gli strumenti per spostare le api senza danneggiarle. In classe hanno letto il libro "Ape Maia e le sue avventure", imparando l'importanza della cooperazione.

Un libro per imparare come funziona l’alveare
Un libro per imparare come funziona l’alveare

La nostra prof Patrizia Mastroleo è una docente di matematica e scienze e allo stesso tempo un’apicoltrice. La sua passione è allevare uno degli animali più importanti al mondo, cioè le api. Il primo giorno di scuola ha portato in classe un’arnia e ci ha fatto vedere il suo interno: era molto strano, aveva tante cellette, però vuote. La prof Mastroleo ci ha mostrato gli strumenti da apicoltrice, tra questi uno in particolare: una spazzola che serve per spostare le api da un’arnia senza ferirle o danneggiarle.

E in tema, ecco un libro per tutti: “Ape Maia e le sue avventure”. Il libro di Waldemar Bonsels tratta la vita nell’alveare, e all’esterno, dal punto di vista di una piccola ape e del suo migliore amico. Fa capire come funziona un alveare e quanto la vita di ogni singola ape sia importante all’interno della colonia. In classe abbiamo letto ad alta voce il primo capitolo che si apre con una bellissima sequenza descrittiva. Vengono quindi presentati i personaggi principali: Apemaia, Willi e la maestra Cassandra. Fin da subito si possono cogliere le caratteristiche di Apemaia, curiosa e impaziente, e quelle di Willi, fifone e ingenuo. I due amici si fanno degli scherzi a vicenda non pensando alle conseguenze. Verranno pertanto puniti dalla maestra Cassandra. La lettura ci ha aiutato a capire l’importanza della cooperazione. Una frase ci ha colpito: “Ogni ape svolgeva un compito preciso e determinato, ma tutte lavoravano insieme aiutandosi a vicenda”. Questo è vero anche a scuola.