Delitto in spiaggia a Marina di Massa, svolta vicina: ritrovato un coltello vicino a dove è stato ucciso l’uomo

Polizia scientifica al lavoro tutta la giornata: l’arma scoperta in un cespuglio di piazza Bad Kissingen

La Scientifica sul luogo del delitto

La Scientifica sul luogo del delitto

Massa, 1 novembre 2023 – Ritrovato un coltello da cucina di circa 30 centimetri di lunghezza in un cespuglio di piazza Bad Kissingen a Marina. Si presume che sia l’arma utilizzata per il delitto sulla spiaggia. L’arma bianca è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria, portata ai laboratori della scientifica per gli esami di rito. Dopo aver scandagliato tutto il perimetro dove la notte tra giovedì e venerdì è avvenuto l’omicidio di Nakir Nourredine, marocchino 51enne morto dissanguato dopo aver ricevuto una coltellata che gli ha reciso l’arteria femorale, la polizia Scientifica guidata sul posto dal vice questore Antonio Dulvi Corcione, assieme ai sommozzatori del Centro nautico di Spezia (Cnes), ha rinvenuto l’arma dentro a un cespuglio a est della piazza. Dopo ore di ricerche iniziate la mattina, con 6 uomini arrivati dalla città ligure, che hanno scandagliato il mare e la spiaggia anche con l’ausilio di 4 metal detector, poco prima di pranzo gli agenti hanno fatto questa scoperta. Ora c’è da capire se il coltello ritrovato sia o meno riconducibile all’omicidio che si è consumato sulla spiaggia tra giovedì e venerdì.

Al vaglio anche le registrazioni delle telecamere di sicurezza della zona. La procura indaga per omicidio volontario. Un connazionale ha trovato sull’arenile Nourredine ancora in vita, ma in condizioni disperate. Subito sono arrivati sul posto i soccorsi, è stato allertato il 118 ma per l’uomo non c’era più niente da fare. A seguire il caso la dottoressa Giulia Giancola, sostituto procuratore.