Tosi insiste sui bagni pubblici

La Lega chiede alla giunta di Carrara di aprire i bagni pubblici nella zona della movida, dopo l'approvazione di una mozione. La situazione peggiora e l'amministrazione non si è ancora impegnata a risolvere il problema. La proposta di installare bagni chimici temporanei è stata ignorata.

Tosi insiste  sui bagni   pubblici

Tosi insiste sui bagni pubblici

"Chiediamo alla giunta un impegno dopo la mozione approvata sui bagni pubblici". Continua la battaglia della Lega per l’apertura dei bagni pubblici, in particolare nella zona della movida. La questione era stata sollevata dal consigliere della Lega Andrea Tosi che più volte in consiglio era intervenuto sull’argomento. Appello che si era poi sviluppato in una mozione dello stesso Tosi presentata e approvata in consiglio comunale lo scorso anno. "Esprimiamo profonda preoccupazione dopo l’articolo pubblicato di recente sulla stampa locale – commenta il direttivo comunale del Carroccio - che ha riportato alla luce una questione grave ancora irrisolta: il persistente problema della mancanza di bagni pubblici. La questione è tornata alla ribalta mesi dopo l’approvazione della mozione, ma nonostante si siano sentite voci riguardo a progetti e programmi, ad oggi tutto tace e la situazione peggiora, come giustamente sottolineano i cittadini, in special modo i residenti della zona della movida. Nessuno vuole giustificare atteggiamenti incivili, ma i bagni pubblici, dal nostro punto di vista, rappresentano il grado di civiltà di una città e ci preoccupa il silenzio assordante dell’amministrazione". La Lega ricorda inoltre la proposta di installare, temporaneamente, anche alcuni bagni chimici nella zona movida di Marina. "Altra nostra proposta caduta nel vuoto – aggiungono - e purtroppo constatiamo che tale impegno non sta vedendo una concretizzazione da parte della giunta, alla quale chiediamo di adempiere finalmente all’impegno che il consiglio comunale le ha affidato con l’approvazione della mozione".