Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
3 ago 2022
3 ago 2022

Torna a splendere la Madonnina dei Pescatori

Taglio del nastro dopo il restauro alla presenza di Oreste Gasperi, che la realizzò ormai 40 anni fa dopo una disavventura in mare

3 ago 2022
Il taglio del nastro dopo il restauro della Madonnina dei pescatori (Foto Paola Nizza)
Il taglio del nastro dopo il restauro della Madonnina dei pescatori (Foto Paola Nizza)
Il taglio del nastro dopo il restauro della Madonnina dei pescatori (Foto Paola Nizza)
Il taglio del nastro dopo il restauro della Madonnina dei pescatori (Foto Paola Nizza)
Il taglio del nastro dopo il restauro della Madonnina dei pescatori (Foto Paola Nizza)
Il taglio del nastro dopo il restauro della Madonnina dei pescatori (Foto Paola Nizza)

"Sono grato al benefattore di questa manifestazione - ha commentato don Ivo Ercolini di fronte alla Madonnina dei pescatori, restaurata grazie alla volontà della collega Angela Maria Fruzzetti e all’intervento di Daniele Tarantino, presidente dell’associazione Insieme. La struttura, realizzata 40 anni fa dal pescatore Oreste Gasperi a seguito di una disavventura nello specchio di mare antistante, versava in condizioni di assoluto degrado e abbandono, in mezzo a una discarica. E così è partita la segnalazione e il relativo recupero della struttura, condivisa con Gasperi. Commosso, il pescatore ha raccontato il motivo che l’ha spinto a realizzare quella cappella sul mare: "Mi sento miracolato. Da solo non sarei uscito vivo da quella tempesta e mi sono sentito nella mani della Madonna, che mi ha salvato". Parole che don Ivo ha accolto con commozione: "Nel pericolo lei ha pensato a qualcuno che la potesse salvare, una grande testimonianza di fede". Tante persone si sono fermate, non conoscendo la storia di quella madonnina. Anche don Ivo ha ammesso di essere all’oscuro dei motivi della presenza di quella piccola cappella sul mare. Il parroco della parrocchia di Casone ha poi impartito la benedizione pronunciando le preghiere di rito. La cappella, dedicata ai pescatori e alle vittime del tratto di mare antistante le frazioni di Bondano, Ricortola e Casone, ora si presenta nel suo splendore, restaurata e illuminata, affiancata da un piccolo recinto di pietre bianche dove Marco, nipote di Oreste, ha scoperto una targa che riassume la storia del nonno pescatore e del recupero. Era presente anche la vicepresidente della Provincia, Elisabetta Sordi, che ha elogiato l’iniziativa che consentirà alle persone di conoscere la storia di quella madonnina davanti al mare.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?