Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

"Quel parco spoglio e poco curato Così non viene favorito il turismo"

Degrado a Ronchi, la denuncia della deputata Pd Nardi e il sopralluogo di Forza Italia con Cofrancesco

Un parco senza giochi per bambini, aiuole del lungomare secche o incolte con erba ormai ad altezza ‘bimbo’, mancanza di pulizia nelle strade e nelle piazze. L’amministrazione del sindaco Francesco Persiani finisce nel mirino di una duplice denuncia pubblica sul degrado che riguarda l’area di Ronchi, due affondi politici che arrivano dal centrosinistra tramite la deputata Martina Nardi e addirittura dagli alleati di maggioranza, il coordinatore comunale e il dirigente di Forza Italia, Domenico Piedimonte e Gino Fialdini, assieme al consigliere del gruppo misto Antonio Cofrancesco. Proprio questi ultimi hanno effettuato un sopralluogo in piazza Calamandrei nei giorni scorsi, con tanto di reportage fotografico, in cui evidenziano "degrado e incuria nonostante gli appelli e le numerose denunce al sindaco e alla giunta tese ad evitare che si arrivasse a ciò". "Già la scorsa estate – sottolinea Fialdini- su sollecitazione dei residenti ho segnalato all’amministrazione l’incuria e soprattutto la pericolosità di alcuni giochi per bambini. Purtroppo oggi tocca constatare che l’amministrazione, anziché riparare o sostituire i giochi presenti, li ha solo rimossi. Senza sostituirli. Ed il risultato è che ai Ronchi non esiste più neanche uno scivolo o una semplice altalena per i bimbi. Davvero assurdo. Come assurda è l’incuria e la sporcizia che regna sovrana nel Parco".

Gli fa eco Cofrancesco: "La situazione di pericolo e di degrado era già evidente ma adesso la situazione è davvero disastrosa. Contatori dell’Enel aperti e transennati dal solito nastro da cantiere, panchine rotte, fari dell’illuminazione giacenti a terra il cui sostegno di legno è marcito, pochi cestini dei rifiuti arrugginiti e marci, staccionate divelte e tanta sporcizia". Non le manda a dire sul fronte opposto neppure l’onorevole Nardi: "I turisti cosa troveranno di fronte a loro? Uno spettacolo davvero inatteso ed indecoroso,erba alta ovunque , nessun gioco per i bambini, una fontana sporca. È questo il biglietto da visita per il nostro territorio? Così si rilancia il turismo dopo il Covid?". Una situazione veramente inaccettabile, secondo l’onorevole del Pd. "Non è una questione di colore politico - spiega la Nardi - ma siamo a maggio e così non si fa turismo. È un peccato che Ronchi si presenti così, cura del verde pubblico, del decoro e della pulizia sono punti essenziali nell’accoglienza turistica. In questo modo – conclude - non si aiutano neppure i numerosi operatori che lavorano in questo settore".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?