Pulizie anti allagamenti. Lavori su tombini e griglie

Un piano di manutenzione del Comune di Montignoso finanziato dalla Regione. Monitoraggio costante e interventi mirati già avviati in molte zone.

Pulizie anti allagamenti. Lavori su tombini e griglie
Pulizie anti allagamenti. Lavori su tombini e griglie

Per evitare che le strade si trasformino in fiumi in piena in caso di piogge consistenti, o addirittura eccezionali, è necessario prevenire e uno degli interventi più delicato è quello della pulizia dei punti di ‘scolo’ delle acque. Tombini, griglie di raccolta o zanelle dove si depositano foglie o spazzatura trasformandosi in ‘tappi’ che non lasciano defluire la pioggia. Per risolvere il problema, il Comune di Montignoso ha avviato un ambizioso progetto di pulizia grazie al sostegno finanziario della Regione Toscana. Un finanziamento di circa 50mila euro per affrontare il problema delle acque meteoriche e garantire la sicurezza delle strade cittadine.

L’obiettivo principale di questa iniziativa è prevenire il fenomeno degli allagamenti, specialmente nelle zone più critiche, assicurando una gestione efficiente delle acque meteoriche. La campagna si estenderà su tutta la rete di raccolta della fognatura bianca in città, coinvolgendo un monitoraggio costante e interventi mirati. Attualmente un team di esperti di una ditta specializzata è al lavoro per garantire che tutte le strutture siano soggette a un controllo regolare e a interventi di pulizia in base a uno specifico cronoprogramma.

Le attività prevedono l’aspirazione di residui di foglie, aghi di pino, detriti dai tombini, vasche di raccolta e caditoie. Questi interventi stanno interessando diverse zone della città al fine di prevenire qualsiasi problema legato al mancato deflusso dell’acqua piovana durante piogge intense. "La nostra amministrazione sta agendo in modo proattivo per garantire la sicurezza dei cittadini e prevenire situazioni di emergenza legate agli eventi meteorologici", commenta l’assessore Giulio Francesconi sottolineando l’importanza strategica di questo servizio per la sicurezza della comunità, annunciando che la campagna di controllo e pulizia delle caditoie sarà prioritaria nei prossimi mesi.

"La partecipazione finanziaria della Regione Toscana è fondamentale per il successo di questo progetto, dimostrando l’impegno delle istituzioni regionali nella gestione delle emergenze legate alle condizioni meteorologiche avverse", sottolinea l’assessore Francesconi.