Parenti e amici aspettano l'arrivo della salma(Foto Nizza)
Parenti e amici aspettano l'arrivo della salma(Foto Nizza)

Massa, 21 febbraio 2021 - Tragedia in Toscana, sul versante massese del Monte Tambura, Alpi Apuane. Un escursionista di 45 anni, M.B., di Massa, è morto mentre stava percorrendo un sentiero con il nipote Matteo. L'uomo era un camionista nel mondo delle cave ed era un grande appassionato e conoscitore della montagna. Sul monte Tambura, poco prima delle 11 stavano scendendo verso valle , ma si sono trovati a percorrere un sentierio  coperto di neve ghiacciata e così l'uomo è scivolato nel burrone. A dare l'allarme è stato lo stesso nipote.  Il corpo dell'uomo si trova all'obitorio di Massa dove stanno arrivando parenti e amici. Il fratello lo ricordo come una persona straordinaria e gli amici come un amico vero e sincero. Lascia la moglie e tre figlie minorenni. 

Un'escursione domenicale che si è trasformata in tragedia. E' accaduto nella mattina di domenica 21 febbraio. Da ricostruire la dinamica. L'uomo avrebbe perso l'equilibrio ed è precipitato. Inutile ogni tentativo di salvarlo.

L'allarme è stato dato subito dal nipote. Sono intervenuti il 118 il Soccorso Alpino Toscano, con anche l'elicottero Pegaso 3. Per l'uomo però non c'è stato niente da fare, i medici hanno potuto solamente constatare il decesso dell'uomo a causa delle gravissime ferite e dei traumi. Il Monte Tambura si trova al confine tra le province di Massa e Lucca.