Passi avanti per una sede ad Avenza dedicata alla polizia municipale

Passata la mozione presentata dal consigliere della Lega Andrea Tosi.

Passi avanti per una sede ad Avenza dedicata alla polizia municipale

Passi avanti per una sede ad Avenza dedicata alla polizia municipale

La sede della polizia municipale ad Avenza potrebbe diventare una realtà. Il condizionale è d’obbligo ma il consiglio comunale si è impegnato a verificare se ci sono i presupposti. Un presidio contro degrado e violenza che contraddistinguono alcune vie di Avenza chiesto da cittadini e Pro loco sulla via Francigena, e portato all’attenzione del consiglio dalla mozione del consigliere comunale della Lega Andrea Tosi. Una mozione che è stata approvata con qualche modifica, con la cancellazione della parte in cui Tosi chiedeva l’istituzione del vigile di quartiere. Durante il consiglio comunale è intervenuta come ospite l’avvocato Monica Menconi. "Non rispondeteci più, come avete già fatto, con promesse, sempre che si possano definire tali, risposte senza un concreto seguito – ha detto la legale a nome di tanti cittadini di Avenza –. Non veniteci a raccontare che quando esisteva un punto di polizia municipale ad Avenza, l’organico era composto da 60 unità, in luogo degli attuali 48. Esistono i concorsi per reclutare nuove forze, ed esistono i sistemi di videosorveglianza. E neppure veniteci a dire che la scadenza del territorio avenzino potrà essere arginata solo con la messa in pratica di azioni volte alla riqualificazione sociale e culturale della cittadinanza. Ben venga una tale riqualificazione, ma nel frattempo l’ordine pubblico appare prioritario".

Soddisfatto il consigliere Tosi: "La mozione è il risultato di anni di impegno e lavoro continuo da parte della Lega per la sicurezza di Avenza. La nostra attenzione alle problematiche di degrado e criminalità è stata costante, e abbiamo sempre ascoltato le preoccupazioni dei cittadini".