Matteo Farina e Marco Tassi, i bagnini che ieri hanno salvato un bimbo in mare
Matteo Farina e Marco Tassi, i bagnini che ieri hanno salvato un bimbo in mare

Anche oggi la cronaca degli incidenti in mare segna un nuovo punto. Positivo, per fortuna. E’ il pomeriggio di ieri, intorno alle 17. Siamo al bagno Santa Maria di Marina di Massa. Tre bambini di 7-8 anni giocano a riva tra le onde. Improvvisamente, uno dei tre si stacca dal gruppo e, trascinato dalla corrente, si allontana velocemente verso il largo. Ad osservare la scena sono Marco Tassi, bagnino del Santa Maria, e Matteo Farina, collega del bagno Olivetti. Intuito il pericolo, Tassi si tuffa per raggiungere il piccolo. Lo segue a ruota anche Farina, con una ciambella di salvataggio. "Mi sono tuffato anch’io - dice - perché ho capito subito che la situazione non era delle più semplici. In pochi minuti il bambino si è allontanato dalla riva di circa 15 metri". Raggiunto il piccolo, i due bagnini lo assicurano alla ciambella, lo trascinano a riva e lo consegnano al nonno e ai due amici. Non si conoscono le generalità. "Il bambino era spaventato, ma stava bene e pochi minuti dopo il gruppo è sparito dalla spiaggia" dicono i bagnini. Lieto fine per tutti dunque, o quasi, perché nel salvataggio Marco Tassi si è stirato il muscolo di una gamba. "Sono sciocchezze - dice ridendo - in 45 anni anni di servizio posso dire che l’importante è che a stare bene sia la persona salvata. Il dolore alla gamba.... passerà".